Lunedì 27 Gennaio 2020 | 16:21

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoDopo una lite
Taranto, prende a testate un ragazzo per strada: denunciato

Taranto, prende a testate un ragazzo per strada: denunciato

 
BariL'operazione
Bari, trafficante di droga ingerisce 54 ovuli di eroina: arrestato dalla Gdf

Bari, trafficante di droga ingerisce 54 ovuli di eroina: arrestato dalla Gdf

 
FoggiaIl caso
Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

 
BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
PotenzaPost elezioni
Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

La gara con l'Entella

La missione del Foggia
è cancellare Pescara

Stroppa: la mia squadra non vede l'ora di giocare

La missione del Foggiaè cancellare Pescara

RAFFAELE FIORELLA
FOGGIA - La sfida con l’Entella (stasera alle 20.30) per la prima casalinga in B dopo 19 anni trascorsi fra C1, C2 e Serie D, e per seppellire con una vittoria la pesante sconfitta subita domenica scorsa a Pescara (5-1). «La mia squadra non vede l’ora di scendere in campo - esordisce il tecnico del Foggia, Giovanni Stroppa -, è animata da una gran voglia di riscattarsi, di iniziare a fare ciò che sa. Abbiamo fatto tesoro degli sbagli commessi, in una gara che ci ha visti a lungo comandare il gioco, e offrire spunti positivi. Bisogna migliorare nell’applicazione e nella determinazione, in particolare quando abbiamo la palla e siamo intenti a costruire la manovra d’attacco. In B non ci si possono permettere errori e distrazioni. A Pescara, dopo il terzo gol incassato abbiamo mollato: avevamo troppe aspettative, volevamo dimostrare subito di essere all’altezza della B; così, la delusione ha preso il sopravvento. Sono sicuro che un calo mentale del genere non si verificherà più».

Per il primo esame davanti al proprio pubblico, il Foggia è atteso dall’Entella di Castorina, che nel turno scorso si è arresa in casa, 1-5, al Perugia. «Bisogna prestare la massima attenzione - avverte Stroppa -, è una squadra animata come noi dalla voglia di riscatto e che negli ultimi giorni di mercato si è rinforzata acquistando il terzino Brivio e i centrocampisti Eramo e Crimi. Proveranno a non concederci spazi».

Il tecnico rossonero ritrova Loiacono e Vacca, entrambi out a Pescara per squalifica. Almeno uno dei due dovrebbe trovare posto nell’undici di partenza, ovvero Vacca in cabina di regia. Non convocato Figliomeni (scelta tecnica). A disposizione anche gli ultimi due rinforzi arrivati dal mercato: il difensore Camporese e l’attaccante Nicastro, che dovrebbero partire dalla panchina. Stroppa valuta se cambiare qualcosa nella retroguardia: potrebbe dare fiducia a Coletti, al posto di Martinelli o di Empereur. «Ho ancora qualche ora per decidere la formazione, valuterò se confermare l’undici di Pescara o optare per qualche novità - taglia corto il trainer -. Sarno fuori lista? Siamo al completo in termini di over 23, qualcuno doveva necessariamente restare fuori. Non ho mai messo in discussione le sue qualità tecniche. La mia scelta è stata dettata da valutazioni fisiche, in quanto volevo esterni d’attacco che avessero più gamba».

Attesi sugli spalti circa 12mila spettatori, di cui una sessantina a supporto della formazione ligure. «Mi auguro che il pubblico e lo “Zaccheria” rappresentino per noi il valore aggiunto, come nella passata stagione - afferma Stroppa -. Ma siamo noi a dover trasmettere entusiasmo alla nostra gente, dare il primo input. Il calore dei nostri tifosi lo do per scontato, so che non mancherà».

Mercato di B terminato con colpi ad effetto, tante squadre sono pronte a contendersi la promozione diretta nella massima serie. «Potrei citare il Parma, il Palermo, il Frosinone, la Cremonese, ma non sono le uniche - osserva l’allenatore del Foggia -. Potremmo ritrovarci spesso a fare la partita, contro avversarie che si preoccupano soprattutto di coprire gli spazi e ripartire in contropiede: nelle ultime stagioni di B poche formazioni hanno cercato di imporre il loro gioco. Quest’anno però vedo che alcune squadre attrezzate provano ad offrire un calcio propositivo. Io sono molto soddisfatto del nostro mercato, e convinto, senza presunzione, che la mia squadra potrà essere protagonista e lasciare un’impronta importante in questo campionato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie