Giovedì 13 Maggio 2021 | 02:02

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

 
Il video
Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

 
Nel Brindisino
Ostuni, cancellato il tratturo di accesso alla spiaggia, a Monticelli consorziati sul piede di guerra

Ostuni, cancellato il tratturo di accesso alla spiaggia, a Monticelli consorziati sul piede di guerra

 
Il caso
Covid a Brindisi, ricoverato in ospedale non è morto solo: l'ultimo addio col figlio accanto

Covid a Brindisi, ricoverato in ospedale non è morto solo: l'ultimo addio col figlio accanto

 
Il fatto
Brindisi, busta con proiettili e minacce a capo Urbanistica

Brindisi, busta con proiettili e minacce a capo Urbanistica

 
Serie A1
Basket Brindisi a Trento solo per vincere

Basket Brindisi a Trento solo per vincere

 
L'operazione
Brindisi, sequestrati al porto 559 profumi «di marca» contraffatti

Brindisi, sequestrati al porto 559 profumi «di marca» contraffatti

 
Nel Brindisino
Ostuni, 39enne marocchino ucciso in casa: killer preso a Bari, stava scappando

Ostuni, 39enne marocchino ucciso in casa: killer preso a Bari, stava scappando

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAmbiente
Ex Ilva, esposto in Procura sugli attuali livelli di inquinamento

Ex Ilva, esposto in Procura sugli attuali livelli di inquinamento

 
BatL'appuntamento
«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

 
FoggiaIl caso
Arresti al Comune di Foggia: consigliere indagato ancora ricoverato

Arresti al Comune di Foggia: consigliere indagato ancora ricoverato

 
BariL'iniziativa
Grumo, arriva «Sulle ali della libertà», premio in memoria di Alessandro Fariello

Grumo, arriva «Sulle ali della libertà», premio in memoria di Alessandro Fariello

 
BrindisiL'inchiesta
Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

 
Lecceil progetto
San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

 
PotenzaCovid
Basilicata, continua a calare il numero di positivi

Basilicata, continua a calare il numero di positivi - LE FOTO

 
PotenzaLa condanna
Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

 

i più letti

Nel Brindisino

Ostuni, il rischio di non essere più «città bianca»

Prima che inizi la stagione turistica è necessario provvedere a ripristinare la tipica luce che emana dalla calce

Ostuni, il rischio di non essere più «città bianca»

La «Città bianca» sempre meno bianca visto che la lenitura a latte di calce delle case dell’acropoli del centro storico (diversi non lo hanno fatto l’anno scorso pure in presenza di ordinanza sindacale), con l’arrivo del primo sole primaverile, si mostra affievolito o svanito per tutto così com’è evidente sul primo tratto della cinta muraria dal lato di via Cavallo.
A fine giugno dell’anno scorso, la giunta comunale approvò l’atto che disponeva la tinteggiatura a calce di tutta la cinta muraria d’epoca angioina–aragonese prospiciente viale Oronzo Quaranta.
Emergono in maniera evidente diverse zone non ricoperte di calce e parti con caduta anche della malta facendo emergere la pietra nuda mentre in altre parti delle mura di cinta, appare diffuso il nero dello scolo dell’acqua piovana che, a causa degli agenti atmosferici, hanno determinato la formazione di macchie nere ben visibili anche a distanza.

Andando verso la riapertura degli spostamenti sia tra le province che tra le regioni, si prevede che anche quest’estate, la «Città bianca» sarà meta di una moltitudine di forestieri e turisti per cui è importante, attuare per tempo, ogni gara d’appalto per la tinteggiatura della cinta muraria a latte di calce per riportare al suo originario e storico candore il borgo antico e le mura che, oggi vedono compromesso l’aspetto visivo.
In questo periodo di pandemia, la mente ritorna al passato allorquando, nella seconda metà del 700, l’epidemia di peste che aveva mietuto milioni di vittime in Europa e si diffuse nel Regno delle Due Sicilie, raggiunse anche le «Terre d’Otranto» ma la «Città Bianca», si salvò grazie al massiccio impiego di calce, utilizzata per dar luce ai vicoli del rione «La Terra», ma soprattutto per il grande uso di calce viva (od ossido di calcio).

Gli abitanti dell’epoca non potevano immaginare che questa pratica dell’uso della calce viva, li avrebbe salvati dalla peggiore epidemia che l’umanità avesse mai dovuto fronteggiare come: la peste nera.
È necessario pianificare sin da ora, la pitturazione con la calce della cinta muraria che rappresenta un monumento di gran pregio storico–artistico e costituisce il simbolo della Città al fine di presentarsi in un aspetto più consono senza rischiare di perdere la sua caratteristica se non si interverrà per tempo.
Il tutto, al di là dell’ordinanza sindacale che ogni anno, nel mese di giugno, viene diffusa per obbligare i proprietari di case nel rione antico e nelle zone sette-ottocentesche, a dipingere con la calce bianca i muri esterni delle abitazioni al fine di portare avanti la peculiarità del bianco del centro storico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie