Domenica 12 Luglio 2020 | 10:47

NEWS DALLA SEZIONE

l'Incidente
Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

 
Criminalità
Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

 
Politica
Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

 
Operazione «Long vehicle»
Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda

Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda: 8 in manette

 
maltrattamenti in famiglia
Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

 
nel Brindisino
Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

 
E' ricoverato
Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

 
tra carovigno e brindisi
In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

 
L'incidente
Mesagne, scontro tra due auto. Muore un anziano

Mesagne, scontro tra due auto sulla complanare: muore un anziano

 
Il caso
Fasano, la Tari è da pagare, Conforama deve al Comune 300mila euro

Fasano, la Tari è da pagare: Conforama deve al Comune 300mila euro

 
In serata
Latiano, agguato sotto casa a sorvegliato speciale: feriti lui e la moglie

Latiano, agguato sotto casa a sorvegliato speciale: feriti lui e la moglie

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il giorno più lungo. «Pronti a fare la storia»

Bari, il giorno più lungo. «Pronti a fare la storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraManutenzione
Matera, la vasca della Villa non più una palude

Matera, la vasca della Villa non più una palude

 
PotenzaCentro storico
Potenza, tavoli e locali all’aperto . La piazza rivive causa Covid

Potenza, tavoli e locali all’aperto. La piazza rivive dopo il Covid

 
TarantoTrasporti
Taranto, tornano i container e il porto si rianima

Taranto, tornano i container e il porto si rianima

 
Brindisil'Incidente
Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

 
Lecceil caso in salento
Otranto, «È un lupo oppure un cane inselvatichico?. Di certo è aggressivo e va preso quanto prima»

«È un lupo o un cane inselvatichito? Di certo è aggressivo e va preso quanto prima»: parla l'esperto

 
BariIl caso
«Quell’uomo sui monti era Pietro»

«Quell’uomo sui monti era Pietro»: presunto avvistamento di un uomo scomparso nel Barese un anno fa

 
BatAmbiente
Barletta, «Illegalità diffusa sul fiume Ofanto»

Barletta, «Illegalità diffusa sul fiume Ofanto»

 
FoggiaSolidarietà
S. Severo, un fondo di solidarietà della Diocesi: da 400 a 700 euro per chi è in crisi

San Severo, un fondo di solidarietà della Diocesi: da 400 a 700 euro per chi è in crisi

 

i più letti

in via Longobardo

Brindisi, cemento e calcinacci si abbattono al suolo: tragedia sfiorata al Casale

Il palazzo è delle Provincia: la zona è molto frequentata da bambini

Brindisi, cemento e calcinacci si abbattono al suolo: tragedia sfiorata al Casale

Se non ci è scappato il ferito o peggio ancora il morto, è stato solo per una fortunata coincidenza. Tragedia sfiorata in via Primo Longobardo al quartiere Casale per il distacco di grossi pezzi di intonaci e di cornicione dai palazzi di proprietà della Provincia. L’edificio - riferiscono i residenti - cade a pezzi e da forse «venticinque anni non ha ricevuto alcun tipo di ristrutturazione».
Il pericolo è dietro l’angolo insomma e la questione non riguarda solo locatari, che non essendo proprietari non possono dare corso nemmeno ad opere di ristrutturazione.

La preoccupazione più grande riguarda i bambini che affollano la zona, insistendo nell’area diversi istituti scolastici.
I grossi pezzi di intonaco, di cemento e calcinacci si sono staccati, precipitando al suolo, tra via Primo Longobardo e via Palermo precipitando nei pressi dei marciapiedi. Il distacco - dovuto ad un mix di fattori tra cui l’incuria che ha favorito il proliferare di infiltrazioni in più punti -, complice il forte vento, è avvenuto tra la serata di venerdì e la prima mattinata di ieri.
E solo l’assenza di persone in strada nella circostanza ha permesso di scampare la tragedia considerando l’altezza da cui sono piovuti.

Ieri mattina i residenti dello stabile sono stati costretti a richiedere l’intervento dei vigili del fuoco che grazie all’impiego di un’autoscala sono riusciti a mettere temporaneamente in sicurezza la zona. I marciapiedi che costeggiano il perimetro del palazzotto in cui risiedono otto famiglie è stato transennato ed interdetto con del nastro.
Domani tuttavia le scuole riaprono e le condizioni di pericolo, sia per i residenti sia per i bambini e quanti solitamente transitano in zona, restano tutti. Da qui l’invito a ripristinare le condizioni di sicurezza dell’immobile prima che il peggio, per ora scampato, possa verificarsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie