Martedì 20 Agosto 2019 | 07:44

NEWS DALLA SEZIONE

Atti vandalici
Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

 
L’operazione della Gdf
Fasano, sequestrati libri per oltre 1 mln di euro: messi in vendita da casa editrice fallita

Fasano, sequestrati libri per 1,3 mln: messi in vendita da casa editrice Schena fallita

 
Il caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
L'evento
S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

 
Nel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
Nel Brindisino
Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

 
decenni di violenze
Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

 
L’operazione
Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

 
L'episodio
Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

 
Nel Brindisino
Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

 
Storia a lieto fine
Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa protesta
Poste Taranto, Cgil: un mese di sciopero servizi aggiuntivi

Poste Taranto, Cgil: un mese di sciopero servizi aggiuntivi

 
LecceMalendugno
Torre dell'Orso, si tuffa dalla falesia e finisce sugli scogli: grave 16enne

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

 
MateraDopo il rogo
Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

 
PotenzaIl caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 
BariIl restyling
Bari, telecamere e luci led per la pineta di San Francesco: ottobre i lavori

Bari, telecamere e luci led per la pineta di San Francesco: ottobre i lavori

 
BatIl caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza ammorba la città, cittadini si chiudono in casa. Sindaco: sono criminali

 
FoggiaGiovani e la musica
La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

 
BrindisiAtti vandalici
Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

 

i più letti

La denuncia

Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

Indagato un preparatore atletico: sequestrati anche le foto

Video hard «virale», chiesto processo per 7 ragazzi

BRINDISI - Contatti e rapporti continui con una ragazzina di 12 anni. Sul telefonino. Con video e filmati hard.
Un preparatore atletico di 20 anni, residente in un comune della provincia di Brindisi al confine con quella di Lecce, è stato iscritto nel registro degli indagati con le accuse di atti sessuali con minorenni e adescamento di minori.
A mettere in moto le indagini è stata la denuncia della madre di una 12enne residente nello stesso comune in cui vive il preparatore atletico. Sul telefono della ragazzina erano stati immagazzinati foto e video osè. In alcuni filmati l’adolescente si lasciava andare ad atti di autoerotismo poi inviati al ragazzo. Una relazione virtuale, costruita in quel mondo di mezzo tra social e vita reale andata avanti fino ad ottobre dello scorso anno.
Non senza difficoltà la madre della 12enne ha deciso di rivolgersi alla Magistratura per denunciare i “contatti” tra la figlia e il ragazzo maggiorenne. Nei giorni scorsi il pubblico ministero Stefania Mininni ha conferito incarico al consulente informatico Silverio Greco di verificare la presenza di foto e video di altre ragazze minorenni che potrebbero essere state adescate dal 20enne.

Il sospetto, infatti, è che il giovane, anche per l’attività professionale svolta, possa aver avuto contatti e rapporti simili anche con altre ragazzine. D’altronde tale ipotesi viene messa nero su bianco nel conferimento dell’incarico nel passaggio in cui si legge: “bisognerà anche verificare se siano presenti nei supporti informatici dati che eventualmente abbiano contenuto pedopornografico e se l’indagato abbia avuto contatti per divulgare immagini pornografiche ottenute utilizzando minorenni.”
La minore e i suoi genitori sono assistiti dall’avvocato Laura Minosi.
Insomma, l’inchiesta potrebbe decisamente allargarsi qualora dalla perizia dovessero emergere altri particolari su questa vicenda.

Il preparatore atletico, che non ha precedenti, al momento è indagato e non è escluso che possa essere interrogato dagli inquirenti per raccontare la sua versione dei fatti.
Resta la preoccupazione dei genitori della dodicenne che hanno giustamente denunciato subito i fatti per la gravità degli stessi considerano l’età della ragazzina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie