Venerdì 26 Aprile 2019 | 17:49

NEWS DALLA SEZIONE

A francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
Dai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
Stalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
Sventata truffa
Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Ceglie M., anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

 
La denuncia
Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

 
Vento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
L'ordinanza
Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

 
Molestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
I controlli su strada
S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

 
Stalking
Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

 
Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Confermati gli over con vincoli pluriennaliDa sciogliere al più presto il nodo Brienza

Confermati gli over con vincoli pluriennali
Da sciogliere al più presto il nodo Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariUfficializzati i nomi
Bari, ecco i candidati ai 5 municipi che sostengono Decaro

Bari, ecco i candidati ai 5 municipi che sostengono Decaro

 
MateraIl provvedimento
Matera, nella Capitale della Cultura vietato lanciare coriandoli agli sposi: «Deturpano»

Matera, nella Capitale della Cultura vietato lanciare coriandoli agli sposi: «Deturpano»

 
PotenzaIl furto
Potenza ruba portafoglio in ospedale San Carlo a 87enne: arrestato

Potenza ruba portafoglio in ospedale San Carlo a 87enne: arrestato

 
TarantoNel Tarantino
Manduria, l'ombra della baby gang dietro la morte di un anziano

Manduria, l'ombra della baby gang dietro la morte di un anziano: pestato a sangue

 
BrindisiA francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
BatNessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: preso ucraino

 

Vacanze

Valle d'Itria, turismo in aumento: parlano le cifre

Protocollo d'intesa fra i sei comuni. La sfida ora è fare quei numeri tutto l'anno

Valle d'Itria, turismo in aumento: parlano le cifre

La Puglia conferma anche nel 2018 la sua attrattività turistica e si riposiziona positivamente sui mercati esteri. Lo dicono i dati parziali resi noti da Pugliapromozione che analizzano i primi sette mesi dell’anno.
A livello provinciale è già possibile tracciare un primo bilancio dell’andamento 2018: Foggia cresce del +4,5% per gli arrivi e del +2% per le presenze, Bat +4% e +8%, Bari +4% e +6%, Brindisi -1% e +2%, Lecce +0,5% e -1,5% e infine Taranto con +3% gli arrivi e +6% le presenze. L’andamento comunale provvisorio conferma l’affermarsi di destinazioni turistiche alternative, anche dell’hinterland e caratterizzate da un mix di offerta balneare e culturale, quali Carovigno, San Giovanni Rotondo, Monopoli, Vieste, Polignano a Mare, Otranto, Conversano e la stessa Martina Franca.
La Valle d’Itria è ormai una destinazione turistica riconosciuta e apprezzata e gli arrivi e le presenze sono sempre in aumento. Nel 2017 Alberobello ha registrato oltre 116.000 arrivi, mentre Ostuni ben 400.000 presenze. Alberobello è regina per gli arrivi in Puglia. Ma come fare per intercettare i quasi 2 milioni di visitatori che lo scorso anno sono passati da Alberobello? È questa la vera sfida che i Comuni della Valle d’Itria devono cogliere. Uno strapotere turistico, quello della città dei trulli, forte del riconoscimento quale sito patrimonio dell’Unesco, ma anche da politiche attente di sviluppo che hanno consentito la distribuzione del flusso turistico su 10 mesi l’anno, in contraddizione con chi sostiene che il turismo in Puglia si possa fare solo sulle zone costiere. «La nuova sfida – ha ripetuto più volte il sindaco di Alberobello, Michele Longo – è quello di distribuire il flusso turistico anche nei due mesi all’anno che ci mancano e lavorare così su tutto l’anno».
La recente sottoscrizione del protocollo d’intesa per la promozione condivisa della Valle d’Itria tra i sei Comuni di Alberobello, Ceglie Messapica, Cisternino, Locorotondo, Ostuni e Martina Franca potrebbe certamente essere uno strumento utile, ma è necessario uno sforzo condiviso che dopo il solito entusiasmo di partenza sembra essersi assopito. In Puglia crescono gli arrivi e le presenze internazionali del +10% trainando il risultato provvisorio complessivo stimato nel +1,5% degli arrivi e nel +2% delle presenze. Il tasso d’internazionalizzazione ha raggiunto il 25,8%, ovvero ben 2,3 punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Risentono invece degli effetti del caro-carburante e di una contrazione del potere d’acquisto i turisti provenienti dall’Italia che registrano una riduzione del -2% degli arrivi e del -0,8% delle presenze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400