Domenica 23 Settembre 2018 | 20:23

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

GIOVINAZZO

Il «percolato» della discarica
scatena la polemica in Comune

De Gennaro attacca: si sta perdendo tempo. Depalma: non è affatto vero

Il «percolato» della discarica scatena la polemica in Comune

di Mino Ciocia

GIOVINAZZO - «Quello in corso è un vero disastro ambientale». Così tuona il gruppo politico «Primavera alternativa» al termine di un ennesimo sopralluogo fatto alla discarica di San Pietro Pago.

Lo scopo, quello di monitorare il fenomeno del lagunaggio. Che si va espandendo lungo tutto il perimetro della discarica. Quella tracimazione, cioè, del percolato dalle vasche di ispezione, che si sta disperdendo nei campi confinanti il sito e che potrebbe infiltrarsi nella falda acquifera, con il pericolo che possa provocare seri danni per la salute pubblica.

«Siamo prossimi al disastro - ha affermato il consigliere comunale di opposizione Daniele De Gennaro -. Il percolato sta tracimando non solo in questi giorni e con le piogge, ma da diverse settimane. Senza che alcun intervento sia stato programmato per attenuare un fenomeno che è dovuto alla decomposizione dei rifiuti e dall’azione degli agenti atmosferici».

Un primo intervento tampone, quindi non risolutivo, fu portato nello scorso ottobre. Le vasche di ispezione furono svuotate e fu chiesto un finanziamento alla Regione che stanziò 800mila euro per far fronte alle emergenze. «Ne abbiamo discusso in Consiglio comunale - ha affermato ancora De Gennaro -. Quei fondi sono stati stanziati ma non sono ancora stati utilizzati, abbiamo avviato procedure che non sappiamo a quale punto sono, e intanto il pericolo di inquinamento cresce. È tempo di intervenire subito».

Dura la replica del sindaco Tommaso Depalma: «Non è tempo o argomento di disinformazione. Da circa un mese abbiamo pubblicato per somma urgenza e con evidenza pubblica un bando per la raccolta di quel percolato che in particolare tracima da una delle tre vasche di ispezione. Sono stati effettuate le campionature che dopo le analisi di rito ci potranno dire dove poter smaltire il liquido che dovrà essere raccolto. Questo - rimarca il primo cittadino - secondo tutte le procedure di norma. Inoltre gli 800mila euro stanziati dalle Regione ci sono stati accreditati nell’ultima decade di dicembre. Per poter essere spesi, bisognerà aspettare il prossimo bilancio. Ma, grazie alla somma urgenza delle procedure che stiamo mettendo in atto per limitare i danni provocati dal percolato in discarica, potremo utilizzare parte di quei fondi molto presto. Inoltre - ha concluso Depalma -, vista l’urgenza degli interventi, persino la Procura della Repubblica, che aveva disposto il sequestro dei lotti di discarica, ci ha dato il permesso di intervenire ogni qual volta si renderà necessario, senza dover chiedere le autorizzazioni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Andria, degrado in via Togliatti per l'impianto ridotto a rudere

Andria, degrado in via Togliatti per impianto ridotto a rudere

 
Barletta, processo inquinamentodella cementeria: tutti assolti

Barletta, processo inquinamento
della cementeria: tutti assolti

 
Bonafede a Trani: «Stiamo procedendo nella continuità col mio predecessore»

Bonafede a Trani: «Stiamo procedendo nella continuità col mio predecessore»

 
Barletta, «Ancora rifiuti da bruciare, adesso basta»

Barletta, «Ancora rifiuti da bruciare, adesso basta»

 
Duplice omicidio a Barletta, madre e figlio assolti: «Non hanno commesso il fatto»

Duplice omicidio a Barletta, madre e figlio assolti: «Non hanno commesso il fatto»

 
Amiu di Trani, i camion perdono liquidi per strada, multati

Amiu di Trani, i camion perdono liquidi per strada, multati

 
Percorrono tutto l'Ofanto a piedi in 7 giorni: tra natura e rifiuti

Percorrono tutto l'Ofanto a piedi in 7 giorni: il viaggio tra natura e rifiuti

 
Monterricco

Trani, la cava dismessa diventa un percorso salutistico

 

GDM.TV

Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 

PHOTONEWS