Martedì 28 Giugno 2022 | 11:13

In Puglia e Basilicata

La tragedia

Scontro ultraleggeri a Trani: dimesso il pilota superstite

Scontro ultraleggeri a Trani: dimesso il pilota superstite

Ieri l’incidente in volo all’altezza di Trani, due le vittime. Lunghe e complesse sono le operazioni di analisi sui velivoli

23 Maggio 2022

Redazione online

TRANI - È stato dimesso il 57enne pilota del ravennate, Vincenzo Rosei, superstite dell’incidente aereo che si è verificato ieri mattina, intorno alle 10, fra due velivoli superleggeri, nel territorio fra Trani e Corato in cui hanno perso la vita due coniugi bolognesi di 71 e 69 anni.

Il pilota, che ha riportato diverse fratture durante le manovre per l’atterraggio di emergenza che gli ha salvato la vita, sarebbe stato già ascoltato dagli inquirenti in merito all’accaduto. Ulteriori dettagli emergeranno dalla perizia tecnica sui due aeromobili, sequestrati e collocati nella sede di una ditta di soccorso stradale di Corato, e dall’esame autoptico sui corpi delle due vittime che sarà eseguito non appena saranno conferiti gli incarichi dalla Procura che indaga per disastro aviatorio colposo e omicidio colposo.

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, i due velivoli, decollati da un’aviosuperficie di San Giovanni Rotondo nel foggiano, sarebbero entrati in contatto all’altezza di contrada Casalicchio, al confine fra i comuni di Trani e Corato, precipitando poi al suolo. 

INDAGINI - Si preannunciano «lunghe e complesse», sottolineano fonti investigative, le analisi sui due velivoli coinvolti nell’incidente aereo avvenuto ieri mattina mentre sorvolavano le campagne fra Trani e Corato, a nord di Bari, in cui hanno perso la vita due coniugi bolognesi, di 71 e 69 anni. E’ rimasto ferito il 57enne Vincenzo Rosei, pilota dell’altro velivolo, che è riuscito a effettuare un atterraggio di emergenza. La Procura di Trani, che coordina le indagini della squadra mobile, ha nominato un tecnico per la perizia che interesserà i due superleggeri. Gli esiti potrebbero dare riscontro all’ipotesi investigativa di un contatto in volo fra i due velivoli decollati dall’aviosuperficie di San Giovanni Rotondo, nel Foggiano. Al momento si indaga contro ignoti per disastro e omicidio colposi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725