Giovedì 28 Gennaio 2021 | 07:12

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
Il polivalente sociale
Barletta, ecco che nasce «l’Angioletto»: il centro per i disabili

Barletta, ecco che nasce «l’Angioletto»: il centro per i disabili

 
L'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
viabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
L'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

#uscirnesipuo

Covid 19, l'iniziativa a Barletta con le poltrone profumate di solidarietà

La risposta di tanti cittadini è stata accorata. E i frutti ora di vedono

Covid 19, l'iniziativa a Barletta con le poltrone profumate di solidarietà

BARLETTA - #Uscirnesipuo. Questo hastag, ripetuto come un mantra solidale, dall’imprenditore barlettano Carlo Crescente - primo malato di Covid 19 e primo guarito della Sesta provincia - ha la forma reale di venti poltrone sanitarie a disposizione dei tanti malati che affollano il reparto di malattie infettive dell’ospedale «Covid» di Bisceglie.

Chi si siederà potrà contare anche sul valore aggiunto speciale della bontà di tanti concretizzata dalla determinazione di Carlo.
Infatti, già prima che fosse dimesso, il suo buon cuore già batteva per una raccolta fondi che potesse andare incontro alle esigenze del reparto che gli ha salvato la vita. Da quella data, eravamo a fine marzo, ha dato vita ad una amorevole raccolta.

La risposta di tanti cittadini è stata accorata. E i frutti ora di vedono.«Tali poltrone renderanno certamente più confortevole il soggiorno dei pazienti, e più efficace il loro recupero neuromotorio, specie dopo un allettamento protratto. In un momento così difficile, le donazioni alle strutture ospedaliere rappresentano un grande gesto di generosità e civiltà», ha scritto in una lettera di ringraziamento il primario del reparto Sergio Carbonara.

«Grazie di cuore a tutti coloro che si sono spesi senza remore e agli operatori sanitari in prima linea nella lotta contro questo mostro. Ma non possiamo fermarci. Il primario dottor Carbonara ha lamentato la mancanza di strumentazione che sarebbe utile al reparto come ventilatori, saturimetri ed un ecografo portatile. Questi i prossimi obiettivi. A tutti chiedo di fare un piccolo sacrificio per il bene nostro. Tutta la collettività, ne gioverebbe. Può capitare a tutti di aver bisogno delle cure ospedaliere», ha ribadito Carlo.

E allora tutti assieme doniamo per #Uscirnesipuo. Il risultato è più che garantito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie