Mercoledì 22 Maggio 2019 | 15:43

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 
Riflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
Il diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 
Magnitudo 2
Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

 
REBUS VIABILITÀ
Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

 
Il memoriale
Nardi Savasta

Magistrati arrestati, D'Introno: «Ai giudici escort, mazzette e frullatori»

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl giallo
Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
TarantoIl caso
Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mattinata, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento, sospetta agevolazione mafiosa

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
BatSanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 

i più letti

L'udienza a Lecce

Magistrati arrestati: il faccia a faccia in aula con il grande accusatore D'Introno

L'incidente probatorio al Tribunale di Lecce parte con l'imprenditore di Corato. In aula presenti anche Savasta, Nardi e altri indagati: l'obiettivo è cristallizzare le accuse

Trani, arrestati due magistrati per corruzione e falso ideologico

E’ in corso da questa mattina nel Tribunale di Lecce la prima udienza dell’incidente probatorio chiesto dalla Procura salentina nell’ambito dell’inchiesta su presunte tangenti pagate in cambio di procedimenti penali favorevoli, che lo scorso 14 gennaio ha portato all’arresto degli ex magistrati di Trani, Antonio Savasta e Michele Nardi, e dell’ispettore di polizia del commissariato di Corato (Bari) Vincenzo Di Chiaro. Al momento dell’arresto Savasta e Nardi erano in servizio al Tribunale di Roma

L’incidente probatorio serve a cristallizzare le dichiarazioni rese in undici diversi interrogatori, fino al marzo scorso, da Savasta, Di Chiaro, e dall’imprenditore D’Introno che con le sue dichiarazioni ha svelato quello che è stato definito il «sistema Trani».
Davanti al gip Giovanni Gallo, superate le questioni preliminari, l’udienza è cominciata con l’interrogatorio dell’imprenditore D’Introno che viene ascoltato anche con modalità di videoregistrazione. D’Introno è indagato insieme ad altre quattro persone: l’ex pm di Trani, Luigi Scimè, l’avvocato Giacomo Ragno, l’ex cognato di Savasta, Savino Zagaria, e il carabiniere Martino Marancia, per presunti episodi di corruzione, concussione, falso, calunnia, millantato credito ed estorsione.
In aula sono presenti Savasta, dimessosi dalla magistratura e da marzo scorso ai domiciliari; Nardi e Di Chiaro, entrambi ancora in carcere. Sono presenti anche altri indagati.
L’incidente probatorio proseguirà il prossimo 16 maggio e il 28 maggio con l’esame di Savasta e Di Chiaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400