Mercoledì 24 Ottobre 2018 | 02:16

NEWS DALLA SEZIONE

A Barletta
Rapinato in stazione, arrestata donna rumena: si cercano 2 complici

Rapinato in stazione, arrestata donna rumena: si cercano 2 complici

 
A canosa di Puglia (Bt)
Fermato al posto di blocco con 30kg di droga in auto: arrestato un barese

Fermato al posto di blocco con 30kg di droga in auto: arrestato un barese

 
A Trani
Litiga col padre che si sente male e poi aggredisce gli operatori del 118: arrestato 23enne

Litiga col padre che si sente male e poi aggredisce gli operatori del 118: arrestato 23enne

 
la sentenza
Bat, provinciali, riammesso il «Fronte democratico»

Bat, provinciali, riammesso
il «Fronte democratico»

 
Alla chiusura
Rapinano banca a Barletta: sfondano ingresso con furgone e fuggono

Barletta, rapinatori assaltano banca sfondando la vetrata

 
A Bisceglie
Sicurezza, chiude Teatro Garibaldi, polemica ritardi nei lavori

Sicurezza, chiude Teatro Garibaldi, polemica ritardi nei lavori

 
Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei malati di tumore

 
Il prodigio
Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegico

Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegico

 
Presi dalla Polizia
Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in sala giochi

Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in sala giochi

 
la tragedia di Andria
Scontro treni, il gup chiama in causail Ministero e la Ferrotramviaria

Scontro treni, gup chiama in causa il Ministero e la Ferrotramviaria

 
Il caso
Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito in tilt

Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito in tilt

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Andria

Agricoltore assaltava Tir
confiscati beni per 2 milioni

Assalto a tir nel Baresequattro arresti dei carabinieri

foto archivio

ANDRIA - Un appartamento e una villa, tre fondi rustici coltivati a uliveti, condotti con le più evolute tecnologie quali impianti di irrigazione e di raccolta dei frutti, due autovetture, due motocicli, nonché conti correnti: il tutto per un valore di circa 2 milioni di euro. E’ quanto hanno confiscato i carabinieri al 47enne di Andria Antonio Agresti, detenuto perché ritenuto responsabile di diverse rapine ad autotrasportatori. I beni erano già stati sequestrati preventivamente nel 2017 dal Tribunale di Trani.

Agresti - secondo i giudici - dichiarava poche migliaia di euro l’anno, ma lui e i suoi familiari, è emerso dalle indagini, possedevano beni ritenuti provento di attività illecite. Lo sfarzo dello stile di vita di Agresti e della sua famiglia viene descritto anche in un atto del Tribunale del Riesame di Bari nel quale si legge di una «ricchezza assolutamente ingiustificata», di «due aquile in pietra sulle colonne all’ingresso, la vasca in marmo con cascata di acqua, l’ascensore interno tutto in vetro che dal garage al piano interrato porta alla mansarda, le porte con borchie dorate, i due camini sia nella camera da letto che in mansarda, i copri water in pelle con incastonati Swarovski, soffitti e travi in legno, mobile bar, vasca idromassaggio e box doccia con colonna idromassaggio, pareti imbottite di tessuto, televisori al plasma anche nei bagni, impianto di videosorveglianza con telecamere esterne».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400