Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 01:37

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Sanità, assolta ex Giunta Basilicata

Il Tribunale di Potenza ha assolto gli ex componenti della Giunta fra i quali l'attuale Sottosegretario allo Sviluppo economico, Filippo Bubbico (Pd), e l'attuale Presidente della Regione, Vito De Filippo (Pd)
Sanità, assolta ex Giunta Basilicata
POTENZA - Al termine di una camera di consiglio durata circa cinque ore, il Tribunale di Potenza ha assolto gli ex componenti della Giunta regionale della Basilicata in carica fra il 2000 e il 2001 - fra i quali l'attuale Sottosegretario allo Sviluppo economico, Filippo Bubbico (Ds-Pd), e l'attuale Presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo (Margherita-Pd) - e tre funzionari dell'Asl di Venosa (Potenza) dall'accusa di concorso in abuso d'ufficio.
Oltre a Bubbico e De Filippo, gli altri imputati assolti (tutti perchè il fatto non sussiste, alcuni perchè il fatto non costituisce reato, altri per non aver commesso il fatto, in relazione alle singole accuse) sono gli ex assessori regionali Sabino Altobello, Salvatore Blasi, Carmine Nigro, Aldo Michele Radice, Carlo Chiurazzi e Rocco Vita; e il dirigente e i funzionari dell'Asl Giancarlo Vainieri, Santo Alessi e Michele Pinto.
L'accusa contestò a Bubbico (allora governatore della Basilicata), a De Filippo (allora assessore alla sanità) e agli altri indagati di aver perseguito un "disegno di natura politica", sospendendo dal servizio e poi interrompendo il contratto con l'allora direttore generale dell'Asl, Giuseppe Panio, per favorire la nomina di Vainieri (considerato vicino alle posizioni politiche di Bubbico). Dalla denuncia di Panio scaturì la decisione di inviare gli atti alla Procura della Repubblica di Catanzaro: la vicenda ebbe quindi una parte nell'inchiesta cosiddetta "toghe lucane" del pm Luigi De Magistris.
L'avvocato Fabio Viglione, difensore di De Filippo, avvicinato dai giornalisti dopo la lettura della sentenza, ha detto che "si tratta di un verdetto giusto, maturato in un dibattimento complesso. Noi abbiamo rinunciato alla prescrizione - ha aggiunto - perchè il processo si riferisce a fatti del 2000-2001 e abbiamo cercato di accelerare la velocità giurisdizionale; abbiamo voluto un provvedimento di merito che spazzasse via i dubbi. De Filippo è stato assolto con formula ampia, così come tutti gli altri imputati, e questa - ha concluso Viglione - è la nostra soddisfazione, perchè abbiamo voluto, con coraggio, che i giudici si pronunciassero nel merito".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie