Lunedì 08 Agosto 2022 | 05:30

In Puglia e Basilicata

Il caso

Bari, lite a Zara, in 3 bloccati in ascensore distruggono il locale: fermati

Bari, lite a Zara: in 3 bloccati nell'ascensore discutono con vigilantes e polizia

I tre, tra cui un minore, per liberarsi hanno rotto il vetro dell'ascensore con il martello presente nell'abitacolo. Il diverbio è stato sedato dalla polizia

27 Giugno 2022

Redazione online

BARI - Attimi di tensione poco dopo le 20 nel negozio di Zara in via Sparano a Bari. Tre persone tra cui un minore sono rimasti bloccati nell'ascensore del negozio per un malfunzionamento. Per liberarsi hanno rotto il vetro con il martello che era presente nel vano distruggendo l'abitacolo dell'elevatore. Per fortuna nessuno si è ferito. Ma una volta liberi i tre hanno iniziato a discutere con i vigilantes del negozio.

I toni accesi hanno richiesto l'intervento della polizia per sedare la lite che ha portato al fermo di 3 persone. Una volta fuori e dopo aver danneggiato l’ascensore, il gruppo avrebbe tentato di fuggire, ma sono stati poi bloccati e condotti in Questura per essere identificati. Al di fuori del locale si è creato un assembramento di curiosi che hanno bloccato l'accesso alla boutique. Sul posto anche i vigili del fuoco.

Ordine degli Psicologi: «Serve una rete anti violenza»

«Due casi di violenza e molestie registrati in pochi giorni che denotano come il limite sia stato ormai superato e che un intervento da parte di istituzioni, politica, famiglia e scuola non può essere procrastinato». È l’appello lanciato da Vincenzo Gesualdo, presidente dell’Ordine delle psicologhe e degli psicologi della Regione Puglia, in merito ai casi di molestie e abusi ai danni di due minorenni per mano di baby gang registrati a Bari negli ultimi giorni. «L’aggressione e la violenza hanno come comune denominatore il tentativo di sedare le proprie paure annientando la vittima, individuata sia per caratteristiche di fragilità sia esclusivamente per il gusto di ledere l’altro senza alcun motivo» dice Gesualdo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725