Sabato 08 Ottobre 2022 | 00:06

In Puglia e Basilicata

Il caso

Appalti truccati, Prefettura annuncia fine commissariamento a Polignano

Covid, due positivi tra dipendenti Comuni: chiusi uffici a Mola e Polignano

Il Comune di Polignano

Dopo la revoca dell'arresto dell'ex sindaco di Polignano. Per la difesa: dimissioni irrevocabili

20 Maggio 2022

Redazione online

BARI - «Con il venir meno delle misure cautelari nei confronti del sindaco» di Polignano a Mare Domenico Vitto, «il provvedimento di nomina del commissario prefettizio cessa i suoi effetti». E’ il contenuto del provvedimento trasmesso dalla Prefettura di Bari al Comune di Polignano all’indomani della decisione dei giudici del Tribunale del Riesame di Bari che ieri hanno annullato l’ordinanza con la quale il 21 aprile scorso il sindaco Vitto era stato posto agli arresti domiciliari nell’ambito di una indagine su presunti appalti truccati. Il sindaco, inizialmente sospeso per via dell’arresto, si è poi dimesso il 12 maggio. "A Vitto non è stato notificato ancora nulla. In ogni caso - dichiarano i difensori, gli avvocati Michele Laforgia e Mauro Petrarulo - , le dimissioni sono irrevocabili e, sino a quando non sarà accertata la sua estraneità ai fatti oggetto di indagine, non intende tornare a fare il sindaco». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725