Venerdì 18 Giugno 2021 | 17:28

NEWS DALLA SEZIONE

Giustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
l'appello
Bari, «I medici accanto a studenti e docenti»

Bari, «I medici accanto a studenti e docenti»

 
formazione
I giovani e il lavoro dopo la laurea: il Politecnico di Bari sopra la media Italia

I giovani e il lavoro dopo la laurea: il Politecnico di Bari sopra la media Italia

 
Il caso
Bari, ospedale in Fiera, 500 ricoveri in 3 mesi

Bari, ospedale in Fiera, 500 ricoveri in 3 mesi

 
L'arresto
Bari, maltratta la compagna: fugge ma viene arrestato

Bari, maltratta la compagna: fugge ma viene arrestato

 
Il fatto
Bitonto, sequestro ad imprenditore che imponeva a ditte edili lavori in subappalto

Lavori in subappalto ad imprese edili,  sequestro di beni ad imprenditore bitontino

 
Diritti
Bari si mobilita per la Giornata mondiale del Rifugiato

Bari si mobilita per la Giornata mondiale del Rifugiato

 
Il fatto
Monopoli, nasconde droga nel manichino ma i carabinieri lo arrestano

Monopoli, nasconde droga nel manichino ma i carabinieri lo arrestano

 
Formazione
UniSalento, Ingegneria Civile torna a respirare in cantiere

UniSalento, Ingegneria Civile torna a respirare in cantiere

 
L'emergenza
Carceri: sit-in penitenziari a Bari, «grave carenza agenti»

Carceri: sit-in penitenziari a Bari, «grave carenza agenti»

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, al via i lavori per il parchetto dei cani

Bari, al via i lavori per il parchetto dei cani

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

 
Foggiail processo
Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili

Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili

 
PotenzaIl Bollettino
Potenza, 14 positivi su 660 tamponi esaminati

Basilicata da lunedì in zona bianca

 
LecceLa tragedia
Surbo, intrappolato tra le fiamme: muore 64enne

Surbo, intrappolato tra le fiamme: muore 64enne

 
BatGiustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
Brindisinel brindisino
Oria, furgone in retromarcia senza freni: tragedia sfiorata

Oria, furgone in retromarcia senza freni: tragedia sfiorata

 
TarantoMonitoraggio
Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

 

i più letti

L'episodio

Bari, scopre il marito con una prostituta e picchia entrambi

Putiferio in via Glomerelli, traffico a rilento per assistere alla scena

Bari, scopre il marito con una prostituta e picchia entrambi

La zona del Quartierino

Bari - La moglie scopre che il marito va a prostitute, lo segue e prende a ceffoni lui e la ragazza. C’è la pandemia ma sono arrivate «quelle nuove e sono più giovani». Attirano più clienti. Anche i mariti infedeli. Il virus fa paura ma ora molto di meno e l’uomo, consorte e padre di famiglia non ha resistito. Una debolezza che la moglie, dopo averlo seguito in via Glomerelli non gli ha perdonato. Non si sa come la donna si sia accorta dell’infedeltà del coniuge. Forse controllando i bilanci familiari. Forse notando certi strani comportamenti dell’uomo che lei credeva essergli fedele ma che da un po’ aveva preso l’abitudine di ritornare a casa più tardi, mettere troppo profumo e via discorrendo. Quando le è sembrato che la misura fosse colma, la donna si è messa sulle tracce del marito, lo ha seguito, cogliendolo in piena flagranza di adescamento, proprio mentre la prostituta stava salendo in macchina. Ha scatenato l’inferno. Dalle parole (inutile cercare di citarle tutte) è passata alle vie di fatto e sono volati manrovesci che si sono stampati sulle guance dell’uomo. Ha preso per i capelli la prostituta, assolutamente incolpevole, e la sceneggiata è andata avanti raggiungendo acuti tragicomici che hanno richiamato l’attenzione dei passanti, testimoni di una crisi coniugale dagli effetti pirotecnici. Le auto di passaggio hanno rallentato ingolfando il traffico. Qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine. Quel matrimonio è naufragato sotto gli occhi di decine di spettatori e non è stato un bello spettacolo.

Siamo nel perimetro del sesso a pagamento, tra il Quartierino e Stanic. Lontani da stadio, lungomare di San Giorgio e complanari. C’è un giro controllato da uomini, dicono siano una quindicina, quasi tutti romeni, alcuni molto cattivi, sono i loro «fidanzati» ma a volte un uomo ha più donne. Ci sono degli italiani ma sono «muncà» (che in rumeno vuol dire manovalanza), gente che si mette a disposizione per fare dei servizi e vive degli scarti del giro. Finito di battere le ragazze vengono portate a casa, negli appartamentini presi in fitto. In Strada vicinale Glomerelli la gente non si è abituata alla presenza delle ragazze e dei loro sfruttatori. Né si è abituata all’immondezzaio creato in particolare in fondo alla seconda traversa di questo budello di asfalto in una periferia industriale che ti porta da via Bruno Buozzi fino a via Giuseppe Tatarella. «C’è sporcizia, ci sono carte, ci sono preservativi, c’è abbandono» raccontano nel quartiere. Lo spettacolo si offre ogni sera uguale e il disagio cresce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie