Lunedì 27 Settembre 2021 | 16:23

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

l'allarme

Altamura, l'area esterna del «Perinei» è terra di nessuno tra furti, spaccio e illegalità

Le aree di sosta dell’ospedale utilizzate come base per l’approvvigionamento di cocaina

Coronavirus, 24 casi nell'ospedale di Altamura, 18 sono dipendenti

ALTAMURA  - Furti di auto agli operatori sanitari, anche quelli impegnati nell’assistenza agli ammalati di Covid. Luogo di scambio di droga tra fornitori e spacciatori. Il parcheggio dell’ospedale della Murgia «Fabio Perinei», sulla strada statale 96, è diventato una terra di nessuno. La sua posizione lontana dai centri abitati e la mancanza di guardiania sulla strada di accesso, oltre agli spazi molto ampi nel perimetro esterno, sono diventati un problema serio. L’ospedale è in territorio di Altamura da cui dista circa sette chilometri mentre è più vicino a Gravina, a circa tre km.

Non c’è vigilanza sulla rampa che conduce all’ampio parcheggio. L’area è videosorvegliata, tuttavia le pertinenze esterne sono molto grandi. La sorveglianza è affidata alla Polizia locale di Altamura ma i pattugliamenti non possono essere frequenti per la distanza, né può essere garantita di notte quando il comando, a partire dalle ore 22, è chiuso. E, infatti, è proprio tarda sera o di notte quando i banditi entrano in azione. Probabilmente gli stessi che preoccupano l’area artigianale Pip di Gravina con le loro incursioni.

E le vetture si volatilizzano. All’ospedale della Murgia questa disavventura è capitata a medici e operatori. Anche quando sono bardati di tutto punto per il servizio nell’area Covid o in rianimazione. L’indignazione è tanta, anche per questo. «A volte, mentre lavoriamo, ci preoccupiamo di tenere d’occhio le finestre per controllare», dicono alcuni dipendenti dell’ospedale che lamentano la mancanza di illuminazione e di controlli. Altri, quando «smontano» dal loro turno, si dirigono al parcheggio sperando di trovare l’auto ancora al suo posto. In qualche caso il furto è stato sventato ma in altre circostanze i ladri sono riusciti nel loro intento.

Il parcheggio del «Perinei» è fortemente vulnerabile per i raid dei ladri pure per la facilità di arrivo e di fuga, grazie alla comodità di transitare su una strada come la statale 96, quindi evitando del tutto di entrare nelle città. Ad aggravare la situazione la notizia, giunta ieri, del parcheggio dell’ospedale utilizzato come base per l’approvvigionamento di cocaina da parte di spacciatori di Potenza e della provincia con fornitori del posto (inchiesta «Trilogy 2« della Procura del capoluogo lucano, condotta dalla Polizia). Il luogo è stato scelto proprio per poter agire indisturbati, potendo contare appunto sulla certezza di non essere visti e sulla massima discrezione, a cui si aggiunge pure la comodità di arrivare e andare via senza essere fermati da alcuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie