Martedì 19 Gennaio 2021 | 22:39

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
L'iniziativa
Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

 
Il bilancio del Wwf
Molfetta, recuperate e liberate oltre mille tartarughe marine in poco più di 2 anni

Molfetta, recuperate e liberate oltre mille tartarughe marine in poco più di 2 anni

 
Sanità
L'appello dei fisioterapisti: «Asl Bari assuma i vincitori del concorso»

L'appello dei fisioterapisti: «Asl Bari assuma i vincitori del concorso»

 
Il processo
Bari, Punta Perotti: il danno può arrivare a 212 milioni

Bari, Punta Perotti: il danno può arrivare a 212 milioni

 
Il caso
Policlinico Bari, la Procura fa appello: «Nei tubi c'è ancora legionella»

Policlinico Bari, la Procura fa appello: «Nei tubi c'è ancora legionella»

 
Dai carabinieri
Mola di Bari, sorpresi di notte a rubare carciofi per 7mila euro: arrestati dopo un inseguimento

Mola di Bari, sorpresi di notte a rubare carciofi per 7mila euro: arrestati dopo un inseguimento

 
le indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
emergenza contagi
Gioia del Colle, focolaio Covid in casa di riposo: muore anziana e 32 ancora positivi

Gioia del Colle, focolaio Covid in casa di riposo: muore anziana e 32 ancora positivi

 
l'inaugurazione
Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

Bari, posta prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi Vd

 
Solidarietà
Bari, auto rubata a disabile e restituita: parte raccolta fondi per donarne un'altra a chi ne ha bisogno

Bari, auto rubata a disabile e restituita: parte raccolta fondi per donarne un'altra a chi ne ha bisogno

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Il caso

Bari, prenotazioni delirio per i tamponi e i medici di base insorgono

Partita l'attività per il tracciamento basata sul software Giava, ma la piattaforma ha qualche problema

Bari, prenotazioni delirio per i tamponi e i medici di base insorgono

I medici di base delle altre sigle sindacali si scagliano contro la Fimmg. Dopo le dichiarazioni del segretario regionale della Federazione italiana medici di medicina generale Donato Monopoli («alcuni colleghi hanno già preso in carico pazienti Covid ed effettuato le prime prenotazioni per i tamponi molecolari») si è alzato un polverone con tanto di provocazione: «Ci facciano nomi e cognomi dei colleghi che sono riusciti a prenotare i test. Ma lo sanno che la piattaforma Giava non è funzionante?». La contestazione, insomma, è la seguente: agli annunci non corrisponde la realtà, con la conseguenza di creare confusione soprattutto tra i pazienti, convinti che da lunedì scorso tutto fili liscio. Invece, tranne che per l’inserimento di alcuni dati (ad esempio, ci sono casi di esiti di test molecolari fatti privatamente e inseriti nel sistema), nessuno è riuscito a svolgere il cuore dell’attività (partita solo ufficialmente) prevista dall’accordo del 20 novembre. Tanto che in molti hanno deciso di procedere con il vecchio metodo: richiedere l’appuntamento per i tamponi molecolari da somministrare ai pazienti sintomatici e ai contatti stretti conviventi inviando una mail alla Asl. A quanto pare, nemmeno visualizzare e inoltrare i risultati dei test già fatti è possibile con la conseguenza di non poter disporre o revocare l’isolamento. «Ma si rendono conto che diffondendo queste notizie false gli assistiti chiamano convinti di avere la prenotazione del tampone? Sia chiara un’altra cosa: è inutile che i nostri pazienti abbiano pretese: il tampone lo si può fare solo a certe condizioni e su nostra decisione».

C’è una chat di medici di famiglia cui partecipano più di duecento professionisti. Già arroventata ieri mattina per la nota inviata alle agenzie dalla Fimmg e poi riportata dalle testate on line, è diventata bollente dopo una intervista televisiva da parte del segretario barese della federazione in cui si specificava la nuova modalità di gestione. «Una volta inserita la prenotazione, parte una telefonata - ha spiegato Nicola Calabrese - per la conferma dei dati anagrafici del paziente. Dopodiché arriva la comunicazione, anche al medico, riguardo il luogo e l’orario del tampone (poi è previsto che anche l’esito venga inserito in modo che si disponga eventualmente l’obbligo di isolamento domiciliare e parta il tracciamento dei contatti stretti - n.d.r.)». Le reazioni sono state veementi e con parole meno istituzionali rispetto alla posizione ufficiale di alcune sigle riportate in un comunicato diffuso. «Quindi saremmo noi gli inadempienti, visto che non ci riusciamo?». «Ma lo sanno che i pazienti o sospetti tali li prendiamo in carico già da marzo?». «Si rendono conto che inducono gli assistiti a bersagliarci di richieste, peraltro sbagliate, visto che non si deve venire in studio per fare il tampone e nemmeno per prenotarlo? Non siamo noi a fare il molecolare e lo chiediamo soltanto se ci sono le condizioni». «Per non parlare di chi ci domanda se deve venire da noi, anche solo per prenotarsi, per il vaccino anti-Covid. La risposta è che non c’è ancora alcun accordo. Siamo peraltro nella prima fase del piano vaccinale che coinvolge essenzialmente operatori sanitari e Rsa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie