Giovedì 28 Gennaio 2021 | 07:21

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Il caso
Bari, omicidio Perez: ridotta condanna al padre dell'assassina

Bari, omicidio Perez: ridotta condanna al padre dell'assassina

 
Il caso
Ospedale in Fiera: «Niente visite a pagamento. Per i medici solo spazi amministrativi»

Ospedale in Fiera: «Niente visite a pagamento. Per i medici solo spazi amministrativi»

 
Il virus
Covid 19, spenti 2 focolai a Ruvo, il sindaco: «Capitolo doloroso»

Covid 19, spenti 2 focolai a Ruvo, il sindaco: «Capitolo doloroso»

 
L'evento
Giornata della Memoria, Frediano Sessi domani sarà ospite del Comune di Giovinazzo

Giornata della Memoria, Frediano Sessi domani sarà ospite del Comune di Giovinazzo

 
L'iniziativa
Bari, dai biscotti al tiramisù: un laboratorio di pasticceria per 40 ragazzi del Redentore

Bari, dai biscotti al tiramisù: un laboratorio di pasticceria per 40 ragazzi del Redentore

 
Lotta al virus
Covid 19, i vaccini in arrivo in Puglia: scortati dalla Polizia

Covid 19, i vaccini in arrivo in Puglia: scortati dalla Polizia

 
Il documento
Reati fiscali in Puglia, arriva il protocollo d'intesa tra Procura Bari, Gdf e Agenzia entrate

Reati fiscali in Puglia, arriva il protocollo d'intesa tra Procura Bari, Gdf e Agenzia entrate

 
Il caso
Bari, bimbo morto asfissiato, il Garante: «Il cell non può sostituire i genitori». La psicologa: «Responsabilizzare gli adulti

Bari, bimbo morto asfissiato, il Garante: «Il cell non può sostituire i genitori». La psicologa: «Responsabilizzare gli adulti»

 
Il caso
Bitritto, tragedia sfiorata: crolla controsoffitto all’ingresso dell’ufficio postale

Bitritto, tragedia sfiorata: crolla controsoffitto all’ingresso dell’ufficio postale

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Iniziativa Soroptimist

Violenza alle donne, in caserma Cc Bari una «stanza tutta per sé» dedicata alle vittime

Totalmente attrezzata, dotata di impianto di videoregistrazione e destinata all’accoglienza e all’audizione delle donne vittime di violenza

Violenza alle donna, in caserma Cc Bari una «stanza tutta per sé» dedicata alle vittime

Il 25 novembre si celebra la “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, ricorrenza decisa il 17 dicembre 1999 dalla Assemblea Generale delle Nazioni Unite ed istituita nella profonda convinzione che la violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani, è una conseguenza della discriminazione contro di loro e, conseguentemente, delle persistenti disuguaglianze tra uomo e donna.

Il Soroptimist International d’Italia da anni si batte contro la violenza femminile, realizzando varie iniziative volte a tale scopo, tra le quali il progetto una “Stanza tutta per sé”, ideata d’intesa con il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri con la quale è stato sottoscritto un protocollo d’intesa.

Anche il Club di Bari ha realizzato, nell’anno sociale 2019-2020, con la collaborazione del Comando Provinciale dei Carabinieri, presso la Caserma dei Carabinieri di Bari in via Tanzi 5, “una stanza tutta per sé”, totalmente attrezzata, dotata di impianto di videoregistrazione e destinata all’accoglienza e all’audizione delle donne vittime di violenza. 

Uno spazio accogliente che solitamente dovrebbe circondare chi deve rendere testimonianza delle proprie sofferenze. Nella “stanza tutta per sé” le donne che hanno subito violenze vengono aiutate nel superare la paura di denunciare le violenze subite e nel vincere la paura di subire ritorsioni.

Una stanza pensata per comunicare serenità e facilitare l’audizione nel difficile percorso di liberazione, un ambiente protetto per assicurare alle donne vittime di violenza riservatezza e protezione nel complicato e sofferto momento della denuncia.

La resistenza che prende molto spesso le donne nel decidere di denunciare è determinata dal fatto che spesso chi perpetra la violenza non è un estraneo, ma una persona alla quale la vittima è legata affettivamente: ciò determina il timore e la resistenza ad entrare in un luogo istituzionale, non riuscendo appunto a vincere la “vergogna” di dover raccontare tutto.

La prima “stanza tutta per sé” fu realizzata dal Soroptmist International a Torino nel 2014, presso la Caserma dei Carabinieri di Mirafiori: oggi sono 170 in tutta Italia, grazie al determinante sostegno economico dei vari Club del Soroptimist d’Italia.

E il 25 novembre, in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, la sede del Comando Legione Carabinieri “Puglia” si colorerà simbolicamente di arancione, colore scelto come simbolo di un futuro senza violenza basata sul genere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie