Venerdì 06 Agosto 2021 | 00:09

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

 
editoria
Gazzetta, Decaro: «Una soluzione nelle prossime ore»

Gazzetta, Decaro: «Una soluzione nelle prossime ore»

 
Sicurezza
Monopoli, centri commerciali saccheggiati: tre persone denunciate

Monopoli, centri commerciali saccheggiati: tre persone denunciate

 
sangue sulle strade
Incidente mortale sulla statale 96

Incidente mortale sulla statale 96

 
nel barese
Lettini abusivi su spiaggia libera di Monopoli, scatta il sequestro

Lettini abusivi su spiaggia libera di Monopoli, scatta il sequestro

 
Accordo raggiunto
Bari calcio: bomber Antenucci rinnova fino al 2023

Bari calcio: bomber Antenucci rinnova fino al 2023

 
Allarme
Bari, terza settimana consecutiva con rialzo dei casi di positività al Sars Cov-2.

Bari, terza settimana consecutiva con rialzo dei casi di positività al Covid

 
Vari controlli
Bari, la polizia interrompe concerto non autorizzato di un neomelodico napoletano

Bari, la polizia interrompe concerto non autorizzato di un neomelodico napoletano

 
Chiuse le indagini
Bari, evasione fiscale: confiscati ville e yacht a imprenditore caseario

Bari, evasione fiscale: confiscati ville e yacht a imprenditore caseario

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

il processo

Bari, aggressione Casa Pound: Comune si costituisce parte civile nel processo contro 28 presunti militanti

Il tafferuglio avvenne il 21 settembre 2018 nel quartiere Libertà

Bari, aggressione a corteo antifascista, per il Riesame: «Proselitismo di CasaPund»

BARI - Il Comune di Bari si costituirà parte civile nel processo a 28 presunti militanti di CasaPound accusati di aver riorganizzato il partito fascista, usando - secondo la pubblica accusa - «il metodo squadrista come strumento di partecipazione politica». Lo ha deciso la giunta comunale che chiederà il risarcimento dei danni subiti.

In violazione degli articoli 1 e 5 della legge Scelba (645/1952), i 28 imputati saranno processati a partire dal 23 marzo 2020 dal Tribunale di Bari «per aver partecipato a pubbliche riunioni, compiendo manifestazioni usuali del disciolto partito fascista». La Procura di Bari contesta a dieci di loro anche il reato di lesioni personali aggravate.

Il procedimento nasce dall’aggressione avvenuta il 21 settembre 2018 nel quartiere Libertà di Bari nei confronti di un gruppo di manifestanti antifascisti che avevano poco prima partecipato ad un corteo, organizzato dopo la visita nel capoluogo pugliese dell’allora ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie