Venerdì 22 Marzo 2019 | 15:27

NEWS DALLA SEZIONE

L'operazione della Gdf
Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

 
L'operazione oro nero
Bari, blitz della Gdf contro gasolio di contrabbando: sequestrate 260 tonnellate

Bari, blitz della Gdf contro gasolio di contrabbando: sequestrate 260 tonnellate

 
Musica
Sziget Festival: a Bari le selezioni per suonare a Budapest

Sziget Festival: a Bari le selezioni per suonare a Budapest

 
I numeri
Scuolabus a Bari, gps su tutti i mezzi: studenti più sicuri

Scuolabus a Bari, gps su tutti i mezzi: studenti più sicuri

 
Comune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
Il caso
Teatro Petruzzelli, Corte d'Appello rigetta ricorso di Regione e Comune di Bari

Teatro Petruzzelli, Corte d'Appello rigetta ricorso di Regione e Comune di Bari

 
Subentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
È diretto a Gerusalemme
Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

 
Il confronto
Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

 
L'aggressione
Monopoli, lancia scrivania contro i medici del pronto soccorso: arrestato 44enne

Monopoli, lancia scrivania contro i medici del pronto soccorso: arrestato 44enne

 

Il Biancorosso

LA RUBRICA
"Tutto iniziò in quel di Trapani"I primi 43 anni di radiocronache

"Tutto iniziò in quel di Trapani"
I primi 43 anni di radiocronache

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'operazione della Gdf
Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

 
LecceIl caso
Lecce, truffe ad Inps e Agenzie delle entrate: due indagati

Lecce, truffe ad Inps e Agenzie delle entrate: due professionisti salentini arrestati

 
TarantoIl caso
Mottola, nascondeva in casa pistola e proiettili: arrestato 32enne

Mottola, nascondeva in casa pistola e proiettili: arrestato 32enne

 
FoggiaIl rito religioso
Foggia si stringe intorno all’Iconavetere: in migliaia alla Festa Patronale

Foggia si stringe intorno all’Iconavetere: in migliaia alla Festa Patronale

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 
BrindisiA brindisi
In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

 

In programma giovedì 21

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

L'aula è ancora un cantiere. Il presidente del consiglio, Loizzo, assicura che le prove sono state fatte e funziona tutto

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

(foto Luca Turi)

La prima riunione nella nuova sede è in programma giovedì. E non può essere rinviata, perché il Consiglio regionale deve procedere alla presa d’atto dei risultati del referendum per la fusione tra Presicce e Acquarica del Capo. Ma l’aula della massima assise pugliese, ieri, era ancora un cantiere: gli operai (come mostrano le foto) stavano ancora lavorando agli ultimi dettagli.
Il presidente del Consiglio, Mario Loizzo, garantisce che sarà tutto a posto: «Stamattina ho assistito alle prove tecniche e funziona tutto. Abbiamo testato il sistema informatico che gestisce la votazione. C’è qualche problema per lo streaming della seduta ma mi auguro che venga risolto in tempo». Al momento, in realtà, la capienza della sede è limitata a 300 persone (i dipendenti), e solo oggi dovrebbe essere depositata allo Sportello unico del Comune di Bari la Scia con il certificato di agibilità asseverato dal tecnico (il professor Tommaso Contursi del Politecnico di Bari) per eliminare questo vincolo.


Nell’aula consiliare al momento possono accere un massimo di 100 persone, e considerando che ci sono 50 consiglieri e gli impiegati del Consiglio significa che il pubblico non potrà andare oltre le 20 unità. «L’agibilità supera anche questo problema - garantisce Loizzo -, ma per estrema cautela abbiamo deciso di limitare il pubblico alla prima seduta, anche se l’utilizzo di pass temporanei dovrebbe consentire di limitare i disagi». Ma per questo motivo, per tutta la settimana non si sono svolte le sedute delle commissioni che dovrebbero riprendere a partire da lunedì.


L’edificio a vetri che sorge nel quartiere Japigia, giusto accanto alla sede degli assessorati, è stato al centro di polemiche per l’appalto finito nel mirino della Corte dei conti: nato sulla base di un progetto del 2000, l’edificio appare molto bello ma rischia però di rivelarsi poco funzionale. I vertici del Consiglio hanno ad esempio dovuto effettuare un intervento quasi in extremis sulla conformazione dell’aula, per modificare le postazioni (il pubblico era in gran parte relegato su una balconata, senza visibilità). Il Consiglio regionale si ritrova poi a non avere più sale riunioni abbastanza grandi da contenere anche il pubblico. Allo stesso tempo, alcuni uffici si sono rivelati molto più piccoli rispetto a quelli della vecchia sede di via Capruzzi, per non parlare delle distanze interne: oltre 100 metri di corridoio per arrivare da un capo all’altro della struttura in vetro e acciaio, caratterizzata da un enorme foyer in marmo su cui si affacciano i piani superiori. Ma molti uffici non hanno l’affaccio esterno, c’è l’effetto cubicolo tipico delle grandi strutture che non piace ai dipendenti. Tra i pochi punti a favore, il fatto che l’accesso sia ora protetto da una reception con i tornelli. Tra quelli negativi, la mancanza di un bar (le procedure di appalto sono in corso) che impone a dipendenti e visitatori di usare quello degli assessorati, distante circa 300 metri. Un disagio che dovrebbe essere risolto entro pochi mesi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400