Martedì 26 Marzo 2019 | 09:12

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
Vandali all'opera
Monopoli scritte su un muro a Porto Bianco, il sindaco: «Incivili»

Monopoli scritte su un muro a Porto Bianco, il sindaco: «Incivili»

 
La storia
Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale

Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale Ragone

 
Il riscatto
Valenzano, la coop «Semi di Vita» si prende i terreni tolti alla mafia

Valenzano, la coop «Semi di Vita» si prende i terreni tolti alla mafia

 
polizia postale in allerta
Dietro le mail si nascondono estorsioni sessuali: utenti baresi ricattati

Dietro le mail si nascondono estorsioni sessuali: utenti baresi ricattati

 
L’esodo dei camici bianchi
Bari, in pensione 100 medici all’anno e con la quota 100 aumentano

Bari, in pensione 100 medici all’anno e con la quota 100 aumentano

 
Per i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
I fatti nel 2015
Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

 
Ladro sfortunato
Sammichele di Bari: tenta furto in casa, arriva proprietario

Sammichele di Bari: tenta furto in casa, arriva proprietario

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel foggiano
Blitz antidroga a San Severo: polizia arresta 7 persone

Blitz antidroga a San Severo: polizia arresta 7 persone

 
PotenzaQuote rosa
Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

 
TarantoInquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
LecceLa protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 

La polemica sui social

Sul web pro e contro le luminarie di Polignano: «Andate a rubare a San Nicola». «Non siete obbligati»

Commenti al vetriolo sul web. Pochissimi quelli favorevoli. Nel sondaggio sul sito della Gazzetta: l’81% boccia il ticket

Tutti contro le luminarie di Polignano, i commenti social: «Andate a rubare a S. Nicola»

BARI - Ha creato scalpore la scelta del Comune che, con l’arrivo del Natale, ha addobbato le stradine e le piazzette del borgo di Polignano a Mare, creando un’area a passaggio controllato all’ingresso per sorvegliare i flussi di turisti che riempiranno la città durante le festività. Un pedaggio (se così lo si può chiamare) che però non riguarda i residenti né chi è ospite di una struttura ricettiva. La singolare iniziativa ha armato i leoni da tastiera del web che, rispondendo al sondaggio lanciato sul sito della Gazzetta del Mezzogiorno, si sono espressi con un plebiscito: l’81% dei votanti è totalmente contrario all’idea. Solo un timido 19% si è mostrato invece a favore. Numeri che sono in continua crescita e che dimostrano come la card che sfrutta il marchio «Polignano» rischi di diventare un vero e proprio boomerang per il turismo destagionalizzato.

Non mancano nemmeno i commenti tra il serio e il faceto sulla pagina Facebook della «Gazzetta». Alla proposta di utilizzare i varchi a numero chiuso c’è chi scrive: «Certo che siete furbi, tra un po’ pure l’aria ci farete pagare!». C’è chi poi ironizza sulla somma richiesta: «Cinque euro? Rifiuto l’offerta e vado avanti, grazie». «Io con quei soldi mi compro due panzerotti e una bevanda, alla faccia loro!». E ancora: «E se mi mettessi i paraocchi per entrare nel centro storico? Tranquilli, non le voglio vedere le luminarie, mi bastano le luci di casa mia». «Ciao Polignano è stato un piacere conoscerti», commenta invece un utente con tanto di manina che saluta. «Mi sembra davvero una pagliacciata». «Vada per la tassa sul parcheggio, ma così è un vero e proprio salasso: una famiglia numerosa gli lascia un patrimonio». E infine non può mancare l’humor nostrano: «A Bari si dice, vai a rubare a San Nicola».

Ma su internet non c’è solo la sagra della lamentela, c’è anche chi, in maniera più dimessa, appoggia e difende l’iniziativa: «Si paga per entrare ovunque, solo perché si tratta di Polignano si fanno tante storie. Chi vuole va, chi non vuole si sta a casa. Facile no?», sottolineano in molti. «La decisione della smart card è stata presa dal comitato organizzatore, questa scelta potrebbe non essere condivisa da tutti ma leggere commenti molto “cattivi” nei confronti dell’evento e soprattutto su Polignano mi sembra ingiusto». «Boicottate la Puglia - scrivono - in questo periodo natalizio approfittatene e andate a Salerno. Non vi impone nessuno di visitare Polignano». «Quante rumore per 5 euro! Se fossi io l’organizzatore vi farei pagare 50 euro a persona solo per farvi dare fiato alla bocca. Prima di parlare e di giudicare, fatevi un giro a Polignano, non ve ne pentirete».
Una diatriba che continuerà fino al 6 gennaio: solo allora si potrà capire se l’idea promossa dal Comune sarà vincente o no.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400