Mercoledì 22 Maggio 2019 | 19:40

NEWS DALLA SEZIONE

La guardia costiera
Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: il pesce dato in beneficenza

Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: pesce in beneficenza

 
Il giallo
Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

 
Il concerto
Bari, la voce di Giorgia fa tremare il PalaFlorio. Sfiorata rissa sul finale

Bari, la voce di Giorgia fa tremare il PalaFlorio. Sfiorata rissa sul finale

 
La storia
Bari, anziano a digiuno per giorni, picchiato e isolato in casa: arrestata badante

Bari, anziano a digiuno per giorni, picchiato e isolato in casa: arrestata badante

 
La decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
Il naufragio
Norman Atlantic: gup Tribunale Bari ammette 100 nuove parti civili

Norman Atlantic: gup Tribunale Bari ammette 61 nuove parti civili

 
La sentenza
di cosola

Bari, 27 condanne clan Di Cosola: 21 anni a fratello boss

 
Sanità
Politecnico Bari, scacco matto a ictus e infarti: ecco l'app per i consulti a distanza

Policlinico Bari, scacco matto a ictus e infarti: ecco l'app per i consulti a distanza

 
L'ecomostro
Bari, sì al salvataggio Sud Fondi: «Punta Perotti verrà venduta»

Bari, sì al salvataggio Sud Fondi: «Punta Perotti verrà venduta»

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
BariLa guardia costiera
Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: il pesce dato in beneficenza

Bari, sequestrati oltre 6 quintali di tonno: pesce in beneficenza

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
TarantoIl caso
Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

Persone fragili

Bari, minorenni da salvare al «Fornelli»: storie di disagio e di speranza

Il racconto di Giovanni (nome di fantasia) che ad esempio finirà di scontare la sua pena tra 6 mesi. Oggi ha 23 anni. Fu arrestato a Milano

Dà fuoco a cella al Fornelliarrestato a Bari un 19enne

BARI - «Dialoghi ai margini» all’interno dell’istituto penale per minori «Fornelli». L’occasione è la presentazione del libro di Nicola Schingaro «Ma perché non sono un delinquente?» ma ha consentito un dialogo fitto e serrato con i giovani ospiti dell’istituto che hanno raccontato le loro storie, le proprie emozioni, mettendosi a nudo. Giovanni (nome di fantasia) ad esempio finirà di scontare la sua pena tra 6 mesi. Oggi ha 23 anni. Fu arrestato a Milano. «Al nord è tutta un’altra vita, ci sono occasioni di lavoro, mi piacerebbe fare il barman o lavorare nelle cucine di un ristorante. Cominciai a rubare piccole cose da bambino con gli amici poi ti rendi conto che a 16 o 17 anni sei entrato in un tunnel». Certo, il senso di responsabilità individuale conta ma la società spesso offre modelli particolari. «Se un uomo politico va con tante donne voglio andarci anche io e voglio avere le stesse cose che ha lui, il mio modello è Belen», dice Mario.

Schingaro, docente a contratto di Sociologia della cultura nel dipartimento di Scienze politiche, è nato e cresciuto nel quartiere San Paolo. «Ho avuto la grande fortuna di nascere in una famiglia operaia che poteva contare su una fonte di reddito, con genitori che pur non avendo titoli di studi elevati, hanno avuto la straordinaria intuizione e credevano che attraverso la scuola e l’istruzione ci sarebbe stato un riscatto pur vivendo in quel quartiere in cui all’inizio degli anni ‘70 in cui era facilissimo rovinarsi». L’autore si è salvato grazie alla sua famiglia che ha trasmesso «non solo valori e norme, ma anche un sostegno al percorso di costruzione di un progetto di vita orientato verso l’istruzione ma tante famiglie hanno costruito un progetto di vita immediatamente rivolto al mondo del lavoro ma il lavoro all’epoca c’era». Bisogna lavorare molto sul sé, bisogna abbattere i modelli sub-culturali dell’appartenenza al clan. Giovanna Magistro presidente di Meters, centro studi di ricerca sociale e ricercatrice sociale realizza i laboratori della devianza. «Chi è cresciuto e si è sviluppato moralmente all’interno di una subcultura criminale ha valori e norme diverse da quelli del resto della società. Quindi rubare, spacciare o diventare un baby-killer possono essere visti come qualcosa di normale perché è un comportamento accettato e trasmesso all’interno di determinati ambienti».

Le possibili soluzioni: «Conosciamo anche storie di riscatto come quella di Enziteto, dove il cinema ha salvato una generazione altrimenti andata per dispersa ma penso alle periferie animate nel quartiere Santa Rita a Carbonara».
Elvira Tarsitano oggi è una brillante biologa e direttrice generale di Abap, associazione di promozione sociale: «Ho avuto io stessa un’adolescenza difficile e rischiavo di smarrirmi ma mi sono salvata grazie alla mia caparbietà ed oggi coordino progetti che puntano ad aiutare chi vive ai margini». Il direttore del Fornelli, Nicola Petruzzelli ha compiuto un’analisi severa sulla società che è all’esterno: «Se non ci attrezziamo a costruire percorsi che aiutino questi ragazzi a inserirsi nel mondo del lavoro queste saranno parole inutili, non vedo purtroppo nessuno della politica impegnato in questa direzione». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400