Lunedì 22 Ottobre 2018 | 00:45

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
In via Brigata Regina
Bari, scontro tra moto e auto: muore un ragazzo di 17 anni

Bari, terribile scontro tra moto e auto: muore un ragaz...

 
Ad Acquaviva delle Fonti (Ba)
Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, arrestata

Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, ...

 
Divisa in 50 panetti
In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mola di Bari

In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mol...

 
A Sammichele
Cede finestra a scuola, ferita ausiliaria

Cede finestra a scuola, ferita ausiliaria

 
E' ai domiciliari
Bari, a spasso con 50 grammi di cocaina nei boxer: in manette

Bari, a spasso con 50 grammi di cocaina nei boxer: in m...

 
Commercio
Bari, dopo 66 anni chiudestorica salumeria De Carne«Il marchio lo porto con me»

Bari, dopo 66 anni chiude storica salumeria De Carne «I...

 
Il nodo intramoenia
Ospedali, il giallo visite a pagamentodei medici: le Asl non forniscono i dati

Ospedali, il giallo visite a pagamento dei medici: le A...

 
Svolta nelle indagini
Pizzaiolo di Gravina uccisoa Ravenna: fermato straniero

Pizzaiolo di Gravina ucciso a Ravenna: fermato stranier...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

La decisione

Scandalo Sud Est, Cassazione annulla
arresto e sequestri a imprenditore

La decisione riguarda Carlo Beltramelli e sua moglie Carolina Neri. Rinvio al Riesame

sud est

La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio i provvedimenti del Tribunale del Riesame di Bari che confermavano l’arresto dell’imprenditore Carlo Beltramelli, imputato nel processo sul crac da 230 milioni di euro di Ferrovie Sud Est, e sequestri per oltre 9 milioni di euro complessivi nei confronti di Beltramelli e sua moglie Carolina Neri, anche lei imputata.

Accogliendo i ricorsi dei difensori, gli avvocati Nicola Quaranta, Luigi Stortoni e Marco Cornaro, la Suprema Corte ha rinviato ad altra sezione del Tribunale della Libertà di Bari le valutazioni sulla sussistenza delle misure cautelari personali e reali. Beltramelli è agli arresti domiciliari dal 1 febbraio scorso e la situazione per lui non cambia fino a nuova decisione del Riesame. Oltre a lui sono ancora detenuti Luigi Fiorillo, già commissario governativo, legale rappresentante e amministratore unico della società Fse, Angelo Schiano, legale della società e ritenuto socio occulto e l’imprenditore Fabrizio Romano Camilli. 

Nel processo sono imputate altre dieci persone, tra ex consulenti e funzionari della società e imprenditori, accusate a vari titolo di bancarotta fraudolenta documentale, societaria e patrimoniale, dissipazione e distrazione di fondi.
Il 17 ottobre si terrà la prossima udienza del processo e in quella data i giudici dovranno decidere se ammettere come parte civile la Regione Puglia (esclusa in udienza preliminare). Sono già costituiti, invece, i Ministeri dei Trasporti e dell’Economia, la stessa società Fse e Ferrovie dello Stato.

I fatti contestati si riferiscono agli anni 2001-2015. Stando alle indagini della Guardia di Finanza, coordinate dai pm Francesco Bretone, Bruna Manganelli, Luciana Silvestris e dall’aggiunto Roberto Rossi, sarebbero stati dissipati o distratti fondi per centinaia di milioni di euro nell’arco di circa 10 anni falsificando bilanci e esternalizzando servizi senza fare gare d’appalto per consulenze legali, gestione di servizi informatici, acquisti e manutenzione di treni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400