Lunedì 26 Settembre 2022 | 23:25

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

campionati europei

Nuoto, i «Magnifici 8» pronti a tuffarsi

Pilato, nuoto femminile

Benedetta Pilato

Puglia da sballo: matricole e habitué alla sfida nella piscina più bella del mondo

08 Agosto 2022

Patrizia Nettis

Ci sono le matricole e gli habitué. C’è quello che proprio non se l’aspettava e quella che è stata la rivelazione degli ultimi metri. C’è la campionessa di (quasi) tutto e la veterana che è stata la pioniera della Puglia migliore. Ci sono, soprattutto, tante emozioni nella corsia che arriva dritto a Roma nella piscina più bella del mondo. L’appuntamento più atteso dell’anno, dall’11 al 17 agosto, è arrivato. Ancora poche ore e al Foro Italico prenderanno il via gli Europei 2022. Le otto meraviglie di Puglia sono pronte alla partenza. Ultimi allenamenti, ore di rifinitura e poi partenza verso lo stadio del nuoto.
A guidare la flotta di casa nostra è la mascotte del gruppo, l’atleta più vincente della storia pugliese e non sono. Benedetta Pilato è la favorita per una medaglia nei 100 rana, la gara in cui due mesi fa, a Budapest, è diventata campionessa del mondo. Parte da favorita e i miglioramenti visti sulla doppia distanza sono quasi la garanzia di una medaglia annunciata. La 17enne tarantina, allenata da Vito D’Onghia e tesserata per Carabinieri e Aniene, vuole il riscatto anche nei suoi 50 rana, la distanza preferita in cui a Budapest ha perso lo scettro (argento) ma di cui detiene il record del mondo. Benny sarà protagonista anche delle staffette mista e mista mista.

Dalla mascotte alla veterana. Elena Di Liddo gareggerà nei suoi 100 farfalla, la distanza in cui è primatista italiana, e nei 50 farfalla. La 28enne biscegliese allenata da Raffaele Girardi a Giovinazzo e tesserata per Carabinieri e Aniene, sarà un punto di riferimento importante per le staffette dove è sempre grande trascinatrice e dove tante medaglie internazionali ha conquistato negli anni.

Non si scontreranno nella stessa gara, ma saranno insieme in vasca i fratelli baresi Marco e Luca De Tullio. Che emozione per i due talenti cresciuti in Puglia da Daniele Borace e ora trapiantati all’Aniene agli ordini di Christian Minotti. Per la prima volta saranno insieme in una competizione tanto importante. Marco de Tullio (il più grande dei due con i suoi 22 anni) sarà impegnato nei 400 stile e nella staffetta 4x200 stile, su cui il direttore tecnico Cesare Butini punta molto in chiave Parigi 2024. Luca, anni 19 (tesserato anche Fiamme Oro) ha staccato il pass nei 1500 stile (dove agli Assoluti di ostia meno di un mese fa è stato dominatore assoluto). «Sono contento ancora di più perché insieme a me ci sarà anche mio fratello Marco - dice Luca - con il quale condividerò la mia prima nazionale assoluta. L’obiettivo sarà quello di provare ad entrare in finale nel 1500 stile».

Nella rana maschile il portacolori pugliese sarà Andrea Castello. Il 22enne barese allenato a Imola da Cesare Casella ha staccato il pass per i 100 rana e gareggerà anche nei 200. Il giovane dell’Esercito, cresciuto nella Payton Bari, è alla seconda volta agli Europei dopo quelli di Budapest dello scorso anno. «Avrei voluto qualificarmi nei 200, ma invece è accaduto nei 100 (dove ha vinto il suo primo titolo italiano, ndr) ma per fortuna ci sarà la possibilità di fare entrambe. L’obiettivo è abbassare i miei personali»

E sul campo ha conquistato la qualificazione anche Federica Toma che è l’unica pugliese ad aver ottenuto tre pass per tre gare individuali. La 20enne di Sava, allenata da Gianni Zippo a Casarano, gareggerà nei 50, 100 e 200 dorso, ma potrebbe essere impiegata anche nella staffetta a stile (soprattutto nella frazione del mattino). «In quest’ultima settimana ho scaricato abbastanza in accordo con il mio allenatore perché non mi sono sentita in formissima - dice l’atleta di Carabinieri e In sport rane rosse -. La gara in cui punto di più sono i 50 dorso perché penso di riuscire ad entrare in finale. Bisognerà vedere come sto in acqua».

A stile gli occhi pugliesi saranno tutti puntati Chiara Tarantino. La 19enne leccese allenata da Mauro Borgia sarà impegnata nei 50 e 100 stile e nelle staffette. Dopo il titolo italiano a Ostia nei 100 stile l’atleta delle Fiamme Gialle punta a migliorarsi nella vasca dello stadio del nuoto che tante medaglie le ha già portato al Sette Colli degli anni precedenti.

Roma sarà la prima volta per Simone Stefanì, il 22enne di Castrignano de’Greci che Butini ha chiamato per upgrade e quindi per merito. L’atleta tesserato Time Limite e Fiamme Oro gareggerà nei 50 dorso. Non sarà facile perché la concorrenza è dura: ci sono tre italiani per due posti (se la dovrà vedere con Ceccon e Lamberti, ndr) ma l’obiettivo è godersi questo traguardo. Che è il più importante della sua carriera. Il più bello per tutti nella piscina più bella. Quanto sei bella Roma. Quanto sei bella per la Puglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725