Martedì 12 Novembre 2019 | 04:18

NEWS DALLA SEZIONE

Omicidio
Faida garganico, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

Mafia garganica, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

 
le orme
Dinosauri? Passarono anche da Gravina

Dinosauri? Passarono anche da Gravina

 
nel Barese
Monopoli: enorme delfino muore soffocato, forse dalle reti di un peschereccio

Monopoli: enorme delfino muore soffocato, forse dalle reti di un peschereccio

 

Il Biancorosso

dopo il derby
Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPuglia
Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

 
MateraAllerta meteo
Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

 
Tarantonel Tarantino
Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

 
Lecceidee in cucina
Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

 
BatLa denuncia
Andria, è allarme furti in ospedale

Andria, è allarme furti in ospedale

 
Brindisiil cantiere
Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

 
Potenzail rapporto
Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

 

i più letti

Operazione dei Cc

Armi e droga, sequestri e arresti nel Leccese: in manette 5 persone

Rastrellamenti a tappeto in diversi comuni del Salento

Armi e droga sono state sequestrate dai Carabinieri nel Leccese nel corso di diverse operazioni che hanno visto l'impiego dello Squadrone eliportato per l'esecuzione di operazioni di massiccio rastrellamento.

A Ugento è finito in manette (ai domiciliari) un 19enne trovato in possesso di una noccoliera nella propria camera da letto. Nel corso di un controllo nell'area vicina all'abitazione rurale, dietro un muro di cinta hanno scoperto e sequestrato: una pistola Beretta calibro 9 con marticola abrasa completa di caricatore, 50 cartucce dello stesso calibro, una pistola lanciarazzi nonchè - poco distante dalla masseria - un autocarro rubato a Salve.

A Casarano, invece, nel seminterrato di alcune palazzine di edilizia popolare Iacp, ii via Ungaretti, è stata rinvenuta una pistola mitragliatrice Skorpion calibro 7,65 e alcuni proiettili.

In altre tre distinte operazioni a Matino, Racale e Collepasso, sono stata arrestate altre tre persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A Matino le manette sono scattate ai polsi di Antonio De Filippo, 38 anni,nella cui abitazione sono stati trovati: un involucro contenente 33 grammi di eroina, una contenente 2 grammi di cocaina, un altro con due di marijuana, tutto nascosto all'interno di una lavatrice. I militari hanno poi rinvenuto anche un bilancino di precisione, due giubbotti antiproiettile e oltre 2mila euro in contanti.

A Racale, invece, è stato arrestato Piero Protopapa, 35 anni. All'interno della sua abitazione è stato trovato in possesso di 77 grammi di eroina, 3 di cocaina tutto nascosto in un barattolo della canera da letto. Sequestrati anche un bilancino di precisione e 700 euro in contanti.

Infine a Collepasso è finito in manette Marcello Caltabiano, 53 anni: all'interno di un garage nella sua disponibilità aveva 10 involucri di cocaina nascosti in un vaso di terracotta e un giubbotto antiproiettile.

Sempre a Racale, invece, i carabinieri hanno arrestato Ines Stamerra, 28 anni, e Santino Apollonio, 46. I due sono accusati del tentativo di rapina e di estorsione commessi la notte del 20 ottobre scorso a un 25enne. In quella circostanza i due (Stamerra era ai domiciliari) avrebbero avvicinato il giovane mentre era alla guida della sua auto e, armati di pistola, avevano intenzione di rapinarlo.

La vittima, impaurita, aveva innestato la retromarcia tentando la fuga, ma poi aveva abbandonato l'auto portandosi le chiavi e raggiungendo la caserma dei carabinieri. I malviventi si erano impossessati della carta di circolazione dell'auto tentando di farsi consegnare dal giovane 150 euro per la restituzione. Cosa mai avvenuta. Le indagini dei militari hanno così consentito di identificare i due malviventi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie