Lunedì 27 Settembre 2021 | 03:02

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

L'iniziativa

«Io dovevo vivere», a Taranto la fiaccolata per ricordare gli Angeli

Manifestazione in concomitanza con la morte del 15enne Giorgi di Ponzo, stroncato da un sarcoma

«Io dovevo vivere». E' uno dei cartelli che campeggiava alla "Fiaccolata per i nostri Angeli», iniziativa organizzata dall’associazione dei Genitori Tarantini in memoria dei bimbi morti per il cancro e di tutte le vittime di malattie che si ritengono connesse all’inquinamento. Alcune migliaia di persone sono scese in strada in corteo, accompagnate dal governatore della Puglia, Michele Emiliano.  Il sindaco ha proclamato un lutto cittadino simbolico e diversi esercizi commerciali hanno abbassato le saracinesche al passaggio del corteo silenzioso, partito dall’ingresso principale dell’Arsenale.
La manifestazione si svolge in occasione del trigesimo di Giorgio Di Ponzio, il 15enne amante delle moto, della pesca e del Taranto Calcio, morto dopo aver lottato per tre anni contro un sarcoma. I suoi genitori hanno scritto al papa e Mattarella. Presenti anche i genitori di tanti altri bambini deceduti a causa di un tumore, che mostrano i cartelloni con i volti dei propri figli. C'era uno striscione che sintetizza il messaggio dei partecipanti: «Tutto l’acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino». Arcelor Mittal, in segno di rispetto, ha issato le bandiere a mezz'asta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie