Mercoledì 05 Agosto 2020 | 15:40

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccearte
Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

 
FoggiaIL CASO
Foggia, gli zoo domestici diventano «esotici»

Foggia, gli zoo domestici diventano...«esotici»

 
BariQUARTIERI
Smog e rumori: San Cataldo così è invivibile

Smog e rumori: San Cataldo così è invivibile

 
Tarantoil caso
Taranto, imprenditore truffa la Regione. L'Avvocatura gli fa sequestrare la casa

Taranto, imprenditore truffa la Regione: Avvocatura gli fa sequestrare casa

 
Batl'episodio a giugno
Minore pestato dal branco a Bisceglie: arrestati altri 6 minori

Minore pestato dal branco a Bisceglie: arrestati altri 6 minori

 
PotenzaSANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
MateraL'EROSIONE
Metaponto, il maltempo taglia la spiaggia

Metaponto, il maltempo taglia la spiaggia: lidi in ginocchio

 
BrindisiAMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 

i più letti

Le foto

Aliano, ecco «Il telero Italia '61» di Levi: un mosaico lungo 7 metri

Oggi nel paese dei calanchi la cerimonia del Premio dedicato all'artista e medico italiano che visse il confino durante il Fascismo in Basilicata

MATERA - Tanta pazienza per un lavoro destinato a creare valore aggiunto all’opera di Carlo Levi e al Premio che Aliano (Matera) gli dedica ogni anno. E’ stato inaugurato oggi, in occasione della cerimonia della XXI edizione del Premio, nel paese dei calanchi - dove il medico e artista visse gli anni del confino politico durante il Fascismo - un mosaico lungo sette metri e alto due, raffigurante il celebre telero di Italia '61. Il lavoro è stato realizzato dai ragazzi disabili del laboratorio di ceramica presso il Centro dei Padri Trinitari di Bernalda. (Foto Ansa)

E’ un lavoro certosino - come lo hanno definito i promotori - composto da centinaia di tessere, in marmo, pietre e vetro di murano. Il mosaico composto da sei pannelli, montati affiancati sul posto, è stato realizzato con la tecnica del metodo diretto con strappo. Sul telero sono stati delineati volti di contadini, paesaggi, animali, abitazioni e personaggi, grazie al coordinamento della professoressa Irene Grieco. Il mosaico è stato installato nella centrale via Roma ad Aliano e diventerà, una ulteriore attrazione dei percorsi e del sistema museale leviano.

La giuria del Premio letterario, presieduta da Raffale Nigro, ha premiato i vincitori delle diverse sezioni: Gabriele Pedulla' con 'Lame' (Einaudi) per la sezione narrativa nazionale, Gabriele Scarcia con 'Il tesoro della Basilicata - Paesaggio e Artè (La Nave di Teseo) per la saggistica nazionale e Dora Albanese con 'La Scordanza' (Rizzoli) per la sezione narrativa regionale.
Riccardo Gasperina Geroni con 'Il Custode della Soglia - il sacro e le forme nell’opera di Carlo Levì (Mimesis Edizioni) è stato premiato per la sezione tesi di laurea su Carlo Levi. La commissione ha selezionato per la menzione speciale Antonio Casoria con il libro 'I Prigionieri del Sirì (Bookabook); Rosetta Maglione per 'Testimoni di miracoli della fede - Il Vescovo Raffaello delle Nocche e madre Maria Machina a Tricaricò (Osanna Edizioni).

Il Premio letterario nazionale «Carlo Levi» nato 30 anni fa, e giunto alla XXI edizione, è organizzato dal circolo culturale "Nicola Panevino» e supportato dalla comunità e dalle istituzioni di Aliano. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie