Martedì 02 Giugno 2020 | 23:44

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

Lutto
Bari calcio, addio a Gigi Frisini ex biancorosso e dirigente sportivo

Bari calcio, addio a Gigi Frisini ex biancorosso e dirigente sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

 
PotenzaL'incidente
Si schianta con la moto sull'Appennino Bolognese: muore 27enne di Potenza

Si schianta con la moto sull'Appennino bolognese: muore 27enne di Potenza

 
LecceL'iniziativa
Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

 
BrindisiAmbiente
Oasi Torre Guaceto

Brindisi, Consorzio di Torre Guaceto unico ente italiano al «Monaco Blue Initiative»

 
FoggiaIl fatto
Cerignola, vigili urbani esclusi dalla processione e scoppia la polemica

Cerignola, vigili urbani esclusi dalla processione e scoppia la polemica

 
BatNel Nord Barese
Trani porto

Trani, stop alla movida irresponsabile

 

i più letti

A Taranto

Manifestazione anti-Ilva, onorevole grillina contestata

Rosalba De Giorgi è stata attaccata dai manifestanti: richiesto anche intervento forze dell'ordine

L’onorevole Rosalba De Giorgi, del Movimento Cinque Stelle, è stata contestata da un gruppo di manifestanti che sta partecipando al sit-in di cittadini e associazioni in piazza della Vittoria, a Taranto, organizzato per chiedere il rispetto di quanto annunciato nel contratto di governo, a partire dalla chiusura delle fonti inquinanti. Ci sono stati momenti di tensione che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. I manifestanti hanno esibito diversi striscioni, tra i quali campeggiava quello con la scritta "Taranto senza Ilva». Cittadini e associazioni accusano l'Esecutivo di aver agito in piena continuità con i governi precedenti, agevolando la cessione dell’Ilva al gruppo ArcelorMittal e, affermano, «condannando, di fatto, Taranto ad almeno altri 10 anni di inquinamento, malattia e morte». Alcune centinaia di persone si ritrovano in piazza «per una 24 ore - è stato precisato - di dibattito e sensibilizzazione sulle criticità sanitarie ed ambientali, accanto a proposte che, partendo dalla chiusura del siderurgico, prevedono la decontaminazione e la bonifica ad opera degli attuali lavoratori Ilva, in una nuova prospettiva di riconversione economica dell’intero territorio».

(Foto Todaro)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie