Lunedì 08 Agosto 2022 | 11:27

In Puglia e Basilicata

Nel Sud Salento

I malviventi tornano in casa dell'imprenditore: secondo incendio in tre giorni

Le fiamme hanno distrutto una palazzina di Presicce-Acquarica, i proprietari sono fuori Lecce

29 Giugno 2022

Redazione online

PRESICCE-ACQUARICA - Secondo incendio a distanza di appena tre giorni, a casa di un imprenditore edile della zona. All'1.35 circa i vigili del fuoco sono stati allertati per l'incendio di una abitazione a Presicce, in via Battisti. E quando sono arrivati lì si sono subito resi conto che la casa era la stessa andata a fuoco nella notte del 26 giugno scorso. 

Le fiamme avvolgevano l'intero piano primo dell'edificio. I vigili del fuoco, entranti all’interno, hanno provveduto a spegnerle, e al termine del lavoro la palazzina è stata dichiarata inagibile.

Al momento sono in corso accertamenti per stabilire la causa dell’incendio, anche se vi sono pochi dubbi, a questo punto, della natura dolosa delle fiamme.

Tre giorni fa si ipotizzò che le fiamme fossero state generate dalle scintille della fiamma ossidrica utilizzata dai ladri per aprire la cassaforte, risultata poi vuota. Ma stavolta il sospetto è che i malviventi siano entrati in casa col chiaro intento di ultimare il lavoro iniziato la scorsa volta. Per quale motivo, ancora non è dato di sapere.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche i carabinieri, chiamati a stabilire chi e perchè abbia agito. La casa era disabitata. L'imprenditore è fuori Lecce e la madre è attualmente ospite di un figlio. Chi ha agito sapeva di avere campo libero. Secondo quanto ricostruito, i malviventi sarebbero arrivati al piano superiore utilizzando una scala dal giardino e, una volta all’interno, avrebbero appiccato il fuoco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725