Venerdì 23 Agosto 2019 | 00:21

NEWS DALLA SEZIONE

Salento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
Dal 27
A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

 
Musica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 
Dopo 20 anni
Ugento, nuovo giallo sulla scomparsa di Roberta, le sorelle: «Vogliamo verità e giustizia»

Ugento, nuovo giallo sulla scomparsa di Roberta, le sorelle: «Vogliamo verità e giustizia»

 
L'operazione
Lecce, spaccio di cocaina nella "movida": 14 arresti e 4 locali a rischio chiusura

Lecce, spaccio di coca nella "movida": 14 arresti, anche ex portiere giallorosso

 
Lo sbarco
Leuca, intercettata barca a vela: a bordo 70 migranti, di cui 19 minorenni

Leuca, intercettata barca a vela: a bordo 70 migranti, di cui 19 minorenni

 
Musica
Notte Taranta, Mastrangelo: «Il Concertone dalla Puglia vola a Mosca»

Notte Taranta, Mastrangelo: «Il Concertone dalla Puglia vola a Mosca»

 
A Torre Lapillo
Lecce, turismo e prezzi: scoppia la polemica della frisella

Lecce, turismo e prezzi salati: scoppia la polemica della frisella

 
Malendugno
Torre dell'Orso, si tuffa dalla falesia e finisce sugli scogli: grave 16enne

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

 
a Melpignano
Gué Pequeno alla Notte della Taranta: «La pizzica come il rap è musica pop»

Gué Pequeno alla Notte della Taranta: «La pizzica come il rap è musica pop»

 
Il Blitz
Borgo Piave, cardellini-esca per i bracconieri e partono sequestri e denunce

Borgo Piave, cardellini-esca per i bracconieri e partono sequestri e denunce

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Segnalazioni ai Cc

Lecce, due allarmi bomba: uno era finto ordigno, l'altro una borsa con rifiuti

In entrambe i casi sono intervenuti gli artificieri dei Carabinieri

Due allarmi bomba hanno mobilitato a Lecce e Castromediano gli artificieri dei Carabinieri. Il primo intervento, nella zona industriale, dove i militari sono stati informati della presenza in via Chiatante di una busta nascosta in una siepe che assomigliava a un ordigno. I militari della Stazione di Lecce dopo aver constatato la presenza dell’oggetto sospetto hanno attivato gli artificieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale.

Sul posto sono stati adottati tutti i protocolli di sicurezza, l’area
è stata isolata e l’oggetto sospetto è stato neutralizzato mediante l’uso del cannoncino montato sul robottino PEDSCO che lo ha frantumato. Il  personale specializzato ha così potuto constatare che si trattava di un finto ordigno costruito con una bomboletta di materiale vischioso (forsa colla bicomponente) oltre a nastro isolante e dei fili elettrici collegati ad un finto interruttore elettronico. Non è stata riscontrata la presenza di materiale incendiabile o esplosivo.

Dopo pochi minuti gli stessi militari artificieri sono stati allertati dai colleghi della Stazione Carabinieri di Cavallino i quali a loro volta erano stati informati da una cittadina perché in via dei Cedri di Castromediano era stata notata, nei pressi dell’ingresso di una abitazione, una valigetta
abbandonata. I militari specializzati anche in questo caso hanno attuato i protocolli di sicurezza isolando l’area e facendo brillare la valigetta, una borsa porta computer, utilizzando il cannoncino del robottino in dotazion: la valigetta conteneva semplice spazzatura. Alla fine si sono rivelati entrambi falsi allarmi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie