Lunedì 01 Giugno 2020 | 07:42

NEWS DALLA SEZIONE

100 Domande e più per il cittadino, vademecum comportamentale in fase 2
Le risposte dell'epidemiologo Pier Luigi Lopalco

Le risposte dell'epidemiologo Pier Luigi Lopalco

 
Ambiente, denaro e clausura condizionano la lista della spesa
I segreti di una sana alimentazione per non ingrassare neanche ai tempi del Covid-19

I segreti di una sana alimentazione per non ingrassare neanche ai tempi del Covid-19

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

100 Domande e più per il cittadino, vademecum comportamentale in fase 2

Le risposte dell'epidemiologo Pier Luigi Lopalco

L'eco dell'ambiente

Federica Marangio

Federica Marangio

Uno spazio per stimolare la conversazione con i cittadini sull'eco dell’ambiente nella nostra salute. Commenti e opinioni a federicamarangio@gmail.com

Le risposte dell'epidemiologo Pier Luigi Lopalco

Nell’ambito del progetto di ricerca sviluppato da un comitato scientifico ad hoc per orientare il cittadino in un percorso più sicuro in piena fase 2, a seguire l’intervista all’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, responsabile Coordinamento Emergenza Epidemiologica Regione Puglia.  

Domande e risposte brevi per chiarire ogni dubbio. 

Quali sono le procedure di distanziamento sociale e il protocollo generale di sicurezza per la popolazione? In sintesi ve ne sarà uno di riferimento valido per tutti o molto sarà merito della responsabilità del cittadino?

La regola del distanziamento sociale è semplice: bisogna limitare i contatti e, nel caso in cui ci si incontra, mantenere il distanziamento fisico di almeno 1metro. In caso di impossibilità a mantenere la distanza fisica servono dispositivi di barriera come le mascherine. Questo principio, o si regola con le norme o si affida al buon senso dei cittadini.

Nelle RSA, tallone di Achille di questa pandemia, quali saranno le future linee guida di cui tenere conto per garantire la sicurezza delle fasce più deboli?

Bisogna evitare di far entrare il virus in queste sedi. Serve un forte impegno per migliorare conoscenze e procedure negli operatori che non sono spesso abituati a gestire il rischio infettivo. Il distanziamento in questo caso deve essere ancora più rigido, con tutto quello che ne consegue per questi ospiti che purtroppo hanno anche bisogno di mantenere i contatti con i propri familiari. È un bilanciamento non facile da trovare.

Che lei sappia la Regione si farà carico della produzione di DPI per garantirsi autonomia in futuro?

La Regione può favorire o incentivare, non certo sostituirsi a chi deve produrre i DPI. In Puglia si stanno facendo molti sforzi in questo senso e anche atenei pugliesi, come il Politecnico di Bari, sono scesi in campo per facilitare i processi di certificazione necessari per i produttori.

Si avanzano proposte di possibili sostegni per la “munizione” di DPI a seconda delle fasce di reddito, è reale?

SI, per quanto possibile con le risorse disponibili, la Regione distribuirà attraverso i Comuni un certo quantitativo di mascherine gratuitamente per le fasce più deboli.

Quali sono le relazioni tra corpo, agenti patogeni e sistema immunitario?

Il virus infetta l’ospite per potersi riprodurre. L’ospite si difende dall’infezione attraverso una certa risposta immunitaria. Se incontriamo un virus per la prima volta le capacità di risposta del nostro sistema immune sono limitate. Ecco perché il Coronavirus, appena comparso sulla faccia della terra, si è diffuso così in fretta.

 

Ambito familiare:

1.       Con quali modalità un operatore sanitario impiegato attivamente in reparti Covid potrà interagire con i propri familiari?

La prudenza deve essere massima. Anche se va sottolineato che gli operatori impegnati nei reparti COVID raramente si infettano perché sono ben protetti. Più facile contagiarsi per un operatore di reparti non COVID che cura un paziente portatore del virus senza saperlo.

2.       Ci sono accorgimenti da adottare nella gestione quotidiana degli animali domestici?

Nessuna in particolare, se non le comuni regole di igiene.

3.       Possono essere veicolo di contagio?

Non sono descritti casi di contagio da animale domestico all’uomo.

4.       Cosa si intende per distanza di sicurezza a partire dalla fase 2? 1 metro, 2, 3?

1 metro è la distanza minima. Se si corre o si va in bicicletta in gruppo meglio allungare questa distanza almeno a 2 metri

Ambito lavorativo

5.       Quali ambiti lavorativi sono più a rischio di infezione?

Fatta eccezione per l’ambiente sanitario, in generale tutti gli ambiti di assistenza alla persona dove è necessario un contatto stretto fra operatore e cliente. Inoltre sono più a rischio i lavori al coperto rispetto alle attività all’aperto.

6.       Quali tipologie di mascherine indossare a seconda dell’attività lavorativa?

In generale basta una mascherina chirurgica. I lavori in cui si ha un contato stretto con persone potenzialmente infette necessitano protezioni maggiori.

 

Ambito ricreativo

7.       Quali comportamenti adottare nei ristoranti quando saranno riaperti?

Soprattutto al coperto, distanza fra i tavoli. Allo stesso tavolo meglio se si siede un nucleo familiare o persone che solitamente convivono.

8.       Nei bar e nei locali?

Resta lo stesso principio del mantenimento della distanza fisica. Bisogna evitare che ci si avvicini al bancone per le consumazioni, perché il bancone potrebbe diventare un ricettacolo di virus e comunque favorire l’avvicinamento dei clienti l’uno all’altro.

9.   Nei cinema?

Il cinema non può essere affollato. Resta valido il principio che le famiglie o i conviventi possono essere sedute vicino.

 

Over 70

10.   Quali patologie favoriscono un maggiore rischio di infezione?

L’infezione può colpire tutti, il decorso della malattia è condizionato da età e presenza di patologie o patologie come diabete, obesità problemi cardiovascolari

11. Come interagire con i propri coetanei, con i più giovani e con i bambini?

Prudenza, e cercare di limitare i contatti ad un numero ristretto di persone e sempre le stesse.

12.   Fino a quando i nonni non potranno riabbracciare i nipoti?

Meglio evitare per il momento il contatto fisico ravvicinato. ci si può fare compagnia anche ad un metro di distanza.

13.   I soggetti neoplastici trattati sono più suscettibili di contrarre il virus?

Una situazione di immunosoppressione può ovviamente facilitare la moltiplicazione del virus.

14.   Tutti gli over 65 dovranno essere sottoposti a vaccinazione antinfluenzale?

Non solo, ma il prossimo anno speriamo che saranno tanti a vaccinarsi. Sarà importante evitare di avere molti casi di influenza che possano mascherare i casi di COVID.

15.   E quando sarà il disponibile il vaccino per l’infezione Sars-CoV-2 avranno l’obbligo di sottoporsi anche a questa?

Gli over 60 e le persone con condizioni a rischio saranno i primi a doversi proteggere.

 

Guarito dal Covid-19

16.   Come e quando un soggetto guarito dal Covid-19 può tornare a relazionarsi con i propri familiari?

Dopo aver fatto 2 tamponi a distanza di 24 ore entrambi negativi.

17.   Ci sono possibilità di trasmettere il virus ai propri animali domestici?

è stata documentata la trasmissione del virus ad alcuni cani che vivevano in famiglia, ma gli animali non hanno mostrato segni di malattia.

18.    Quando potrà riprendere l’attività lavorativa?

Una volta dichiarato guarito, un soggetto può riprendere le sue attività.

19.   Ogni quanto dovrà sottoporsi al tampone?

Se è guarito non dovrà più sottoporsi a nessun altro esame.

20.   Quando potrà tornare a fare sport?

Dipende dalle condizioni fisiche: se non ha nessuno strascico clinico, anche subito.

 

Dubbi

21.   Chi deve indossare i 3 tipi di mascherine in commercio e in quali ambiti? Mascherina chirurgica, ffp3, ffp2.

Le mascherine ffp2 e ffp3 sono limitate ad un uso professionale (operatori sanitari e dell’emergenza) gli altri devono indossare esclusivamente mascherine chirurgiche.

22.   Come si determina il grado di usura di una mascherina?

Una mascherina chirurgica ha una durata media di 4 ore di utilizzo, dopo di che deve essere smaltita. Se la mascherina risultasse umida deve essere smaltita prima.

23.   Come conservare in casa la mascherina da riutilizzare?

Bene riporla in un contenitore pulito.

24.   Oltre alle mascherine quali saranno i dispositivi di protezione individuale da utilizzare?  

Per il cittadino comune può essere utile indossare occhiali da sole (per chi non indossasse già occhiali da vista) perché riducono il rischio di stropicciarsi gli occhi.

25.   E in quali circostanze?

Le mascherine si usano se si è in presenza ravvicinata di altre persone.

26.   È più rischioso frequentare una struttura pubblica o quella privata?

Nessuna differenza se si rispettano le stesse misure di sicurezza.

27.   Quali precauzioni bisognerà adottare per visitare i propri cari nelle strutture ospedaliere e nelle RSSA?

Bisogna limitare al minimo le visite e allo stretto necessario. Bene consultarsi sempre con i sanitari per avere indicazioni su come comportarsi.

28.   I condizionatori d’estate e il sistema di riscaldamento invernale possono favorire la circolazione del virus?

Nessun problema in ambito domestico. I sistemi di condizionamento industriale nei luoghi pubblici devono essere controllati e ricevere la giusta manutenzione.

29.   Quali accorgimenti le famiglie e i single dovranno mettere in campo in spiaggia che sia libera o privata?

Le famiglie e i conviventi possono ovviamente stare insieme sotto un ombrellone. Gli ombrelloni devono invece essere distanziati per consentire il distanziamento fisico anche in spiaggia.

30.   Quali accorgimento adottare nelle escursioni in montagna?

Nessuna in particolare: in montagna è davvero difficile che si creino assembramenti. Il problema si pone nuovamente nei rifugi, dove bisogna rispettare le stesse regole di ogni altra attività ricettiva. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie