Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 17:57

L'idea: come mettere in contatto i giovani disoccupati e le aziende

L'idea: come mettere in contatto i giovani disoccupati e le aziende
di NANDO PERRONE

MANDURIA - Concepito, nato e realizzato a Manduria. Ideato da ragazzi che hanno già acquisito una professionalità nel proprio settore del lavoro e riservato, invece, a coetanei che, in questo momento di involuzione economica, incontrano difficoltà anche solo a cercare una occupazione. E’ un talent, si chiama “MasterMind Italia”, ovvero la “mente migliore” ed è una delle rivelazioni della programmazione televisiva alternativa della stagione in corso.

«L’idea è nata a dicembre dello scorso anno» ci racconta Antonio Mariggiò, 31 anni, che, insieme alla moglie Mariagrazia Gabriele, 33 anni, sono gli autori e gli sceneggiatori del talent “MasterMind Italia”. «Un mio amico, sfogandosi, mi confidava la difficoltà di proporsi alle aziende: è arduo, nella nostra terra, non solo trovare chi assuma, ma, addirittura, anche far conoscere agli operatori commerciali o ai proprietari delle industrie i propri requisiti. Ne parlai con mia moglie e venne fuori questa idea: perché non realizzare un talent che possa mettere in contatto i giovani disoccupati con le aziende? Attraverso le varie puntate della trasmissione, sarà possibile, ai concorrenti, dimostrare le proprie capacità. Il talent, insomma, diventa una sorta di vetrina. I più bravi avranno, oltre al premio finale, anche delle opportunità occupazionali».

Antonio e Mariagrazia, titolari da dieci anni a Manduria di un’azienda grafica (“Quattrocolori”), non ci hanno pensato un minuto di più. Hanno lanciato il casting per selezionare i concorrenti e, nello stesso tempo, hanno avanzato ad alcune aziende del territorio la proposta di partecipare al talent.

«Siamo innanzitutto partiti dalla convinzione che, oramai, il mezzo più utilizzato è il web» prosegue ancora Mariggiò. «Abbiamo pertanto deciso di affidare ad internet quello che sarebbe stato il nostro lavoro. Già la selezione dei concorrenti è avvenuta attraverso il web: hanno risposto circa cinquanta ragazzi. Dopo le varie selezioni, sono diventati otto. Abbiamo coinvolto altrettante attività commerciali, in cui si sono svolte le varie puntate del talent. In ogni puntata si decreta il migliore e il peggiore.

Il concorrente peggiore, che fa parte della squadra che perde la prova, viene eliminato. Si arriverà, dunque, alla prova finale dell’ultima puntata, che si svolge in un ipermercato di Taranto, con due soli concorrenti. Abbiamo già registrato tutte le puntate (alcune delle quali sono in rete), compresa l’ultima. Ma per l’ultima abbiamo registrato due epiloghi differenti, per tenere segreto il nome del vincitore: in uno c’è la premiazione di un concorrente e nell’altro ad essere incoronato “MasterMind Italia” c’è l’altro finalista».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione