Martedì 28 Giugno 2022 | 04:49

In Puglia e Basilicata

L'EVENTO

Windsurf show a Vieste: i campioni mondiali dell'Efpt Tour

La seconda tappa del torneo internazionale con i funambolici rider del freestyle

11 Giugno 2022

Alessandro Salvatore (foto-video Efpt-Emanuela Cauli)

Il vento termico tra i 15 e i 20 nodi, che è soffiato ieri su Vieste, ha permesso il via all’European Freestyle Pro Tour. Dopo la cancellazione della giornata di giovedì per assenza di corrente, ieri alla tredicesima chiamata, alle 15:43, sulla rada di fronte «Spiaggia Lunga Village» è potuto cominciare lo spettacolo del windsurf.

Sono ventisei gli atleti iscritti alla seconda tappa del circuito europeo dell’Efpt, che a fine anno, dopo dieci giornate, incoronerà il campione d’Europa del freestyle e ne garantirà l’accesso diretto al Mondiale. Dopo il battesimo del 2019, il torneo che racchiude le migliori espressioni al mondo del freestyle torna a Vieste grazie all’organizzazione di Spiaggia Lunga Village, col patrocinio dell’assessorato allo sport della Regione Puglia e del comune garganico. I riflettori sono accesi sul pluriscudettato e campione europeo 2017, il milanese Jacopo Testa, che proviene dalla conquista della prima tappa del circuito Efpt nell’austriaca Podersdorf, che dovrà difendere il suo primato dal pericoloso belga Yentel Caers, che ha trionfato proprio a Vieste tre anni fa, oltre che dall’ex campione del mondo belga Steven Van Broeckhoven, dal connazionale Dieter Van Der Eyken, dai francesi Adrien Bosson e Sam Esteve, e da Antoine Albert della Nuova Caledonia. Pronostici rispettati visto che questi riders accreditati, assieme all’olandese Youp Schmidt, dopo il doppio turno svoltosi nel fazzoletto di due ore concesse dalla brezza ieri, si sono qualificati al quarto di finale con cui si aprirà la giornata odierna (dal primissimo pomeriggio come il vento consente) per la quale il meteo assicura vento al top oscillando tra 19 e 31 nodi.

Fuori dal tabellone gli altri due italiani che si presentavano con sei buoni numeri da regolamento, coi quali convincere gli otto giudici internazionali chiamati a decretare la sorte delle batterie «uno contro uno» da nove minuti ciascuna. Matteo Testa, fratello di Jacopo e talento puro, e l’anconetano mondiale under 20 Eugenio Marconi, dopo il primo turno vincente, hanno subìto il ko nei duelli dell’ottavo di finale rispettivamente per mano di Albert ed Esteve. L’isolano dell’Oceania ha imposto la maggior esperienza sul giovane italiano. Il francese l’ha invece spuntata su Testa grazie a un robusto Pasko, ovvero il movimento che il mondo del windsurf ha dedicato al campione tedesco Andre Paskowski, piegato dal cancro nel 2013 a 31 anni. Nel suo nome Albert ha combinato due manovre aree in una grazie al vento che ha fornito al francese l’onda madre della sua performance. Sì perché il freestyle è una disciplina spettacolare, basata su numeri complessi che gli atleti costruiscono con tavola, pinna e vela, guidando sulle onde che sfruttano come sponde per piroettare nello spazio. Frangenti schiumosi che generano adrenalina. Lo sa bene Jacopo Testa, il quale aveva quattro anni quando, nel 1996, il freestyle emerse dalle acque del Lago di Garda, specchio della sua Lombardia. Allora si tenne la prima «King of the Lake» e gli addetti ai lavori ricordano che il windsurf non fu più lo stesso, approdando a una dimensione fatta di funambolismi.

Dalla tavola roteante a 180 gradi col vento in poppa del Vulcan ai 450 gradi della vela guidata con la bugna dello Spock, dalla prua che taglia il vento sopra una tavola volteggiante fino a 540 gradi in ultima battuta nel Puneta alle mutazioni repentine contenute nella «primordiale» Willy Skipper. Sono queste alcune tra le mosse principali del freestyle. Nomi che costituiscono il glossario di una disciplina che può essere «letta» solo se la si guarda dal vero. Vieste offre l’unica chance per ammirare in Italia l’European Pro Tour. Ancora due giorni, oggi e domani, da vivere con i brividi sull’acqua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725