Sabato 18 Settembre 2021 | 19:36

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Il voto per le elezioni politiche in un seggio di Mosca

Il voto per le elezioni politiche in un seggio di Mosca

 
ROMA
60/o anniversario delle Frecce Tricolori a Rivolto

60/o anniversario delle Frecce Tricolori a Rivolto

 
ROMA
Proteste a Tunisi contro il presidente Kais Saied

Proteste a Tunisi contro il presidente Kais Saied

 
Un modello di Isabel Sanchis alle sfilate madrilene

Un modello di Isabel Sanchis alle sfilate madrilene

 
Paul Costelloe - Presentazione - London Fashion Week

Paul Costelloe - Presentazione - London Fashion Week

 
Elezioni parlamentari in Russia

Elezioni parlamentari in Russia

 
Proteste dei palestinesi contro gli insediamenti israeliani

Proteste dei palestinesi contro gli insediamenti israeliani

 
Conte ad Assisi a sostegno della candidata sindaco Proietti

Conte ad Assisi a sostegno della candidata sindaco Proietti

 
Viaggio Apostolico di Papa Francesco in Slovacchia

Viaggio Apostolico di Papa Francesco in Slovacchia

 
Prove del Grand Show ARISE a Berlino

Prove del Grand Show ARISE a Berlino

 
La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Smascherato da un video

Foggia, «miracolo» allo stadio
entra in carrozzina e poi si alza

Il gesto di un giovane che tra il primo e il secondo tempo di Foggia-Cesena del 16 marzo scorso, dopo aver percorso pochi metri seduto su una sedia a rotelle, si è alzato ed è salito sulle gradinate

FOGGIA - Non vi è alcun profilo di rilevanza penale, ma sarebbe una goliardata - secondo la Digos della Questura di Foggia - il gesto di un giovane che tra il primo e il secondo tempo di Foggia-Cesena del 16 marzo scorso, dopo aver percorso pochi metri seduto su una sedia a rotelle, si è alzato ed ha cominciato a salire con disinvoltura le gradinate dello stadio Zaccheria.

La scena è stata immortalata da alcuni presenti e postata sui social. Dalle voci di sottofondo del video, prima che il giovane si alzi dalla carrozzina, c'è già chi annuncia ripetutamente l'imminente «miracolo», circostanza questa che proverebbe che si sia trattato di una goliardata, forse anche concordata tra l'autore del gesto e chi ha fatto le riprese video. Il protagonista della bravata - secondo quanto ha accertato la Digos - è l’accompagnatore di un disabile. Sia lui sia il diversamente abile erano nello stadio regolarmente «accreditati» dalla società sportiva e si trovavano nella zona riservata ai disabili.

In una nota il Foggia Calcio, «oltre a condannare vivamente l'episodio, che appare estremamente offensivo verso quelle persone che vivono quotidianamente la vera disabilità, percorrerà tutte le strade possibili per individuare e denunciare la persona che si è resa protagonista di questo inqualificabile gesto».

LE SCUSE - «Io non sono un disabile, sono l'accompagnatore di un disabile. Venerdì scorso ho accompagnato un mio amico disabile allo stadio, al solito posto. Poi, visto che la carrozzina si era spostata, sono sceso a prenderla e anziché spingerla a braccia, mi sono seduto sopra e l’ho messa a posto. Qualcuno mi ha ripreso e ha detto che sono un falso disabile. Io chiedo scusa a tutte le associazione di disabili, io non volevo proprio offendere nessuno». Si è difeso così ai microfono di Telefoggia l’uomo che sui social è stato definito un 'falso disabilè e che ha assistito venerdì scorso allo Zaccheria alla partita Foggia-Cesena. «La mia - conclude - è stata una bravata. Io faccio l'accompagnatore del mio amico disabile da due anni, non offendo i diversamente abili. Il mio amico disabile è solo e io mi offro di aiutarlo. Ho deciso di parlare perché mi vergogno molto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie