Domenica 01 Agosto 2021 | 02:36

NEWS DALLA SEZIONE

l'incontro
Premio Stefano Fumarulo, cerimonia nel carcere di Bari

Premio Stefano Fumarulo, cerimonia nel carcere di Bari

 
Sicurezza
Migranti, «agenti in servizio in hotspot sono eroi»

Migranti, «agenti in servizio in hotspot sono eroi»

 
Il 28 Luglio 1980
Quarant'anni fa a Mosca Pietro Mennea diventava campione olimpico nei 200 m

Quarantuno anni fa a Mosca Pietro Mennea diventava campione olimpico nei 200 m

 
Il progetto
Vieste, un monumento di luce dopo il lungo tunnel del Covid

Vieste, un monumento di luce dopo il lungo tunnel del Covid

 
La rapina
La cassiera reagisce e aggredisce il bandito - IL VIDEO -

La cassiera reagisce e aggredisce il bandito - IL VIDEO -

 
l'iniziativa
Lecce, «Il mare per tutti» per superare la disabilità

Lecce, «Il mare per tutti» per superare la disabilità

 
Musica
musica

Mirko Signorile ritorna con uno struggente piano solo

 
il personaggio
L'altamurano Cornacchia sulle orme del regista Gareth Edwards

L'altamurano Cornacchia sulle orme del regista Gareth Edwards

 
ambiente
Pescoluse, la tartaruga deposita le uova e torna al mare

Pescoluse, la tartaruga deposita le uova e torna al mare

 
Il video
No vax in protesta a Bari contro il Green Pass: in 200 a Piazza del Ferrarese

No vax in protesta a Bari contro il Green Pass: in 200 a Piazza del Ferrarese

 
Vip al mare
Turismo in Puglia, Ferragni e Fedez in vacanza a Fasano

Turismo in Puglia, Ferragni e Fedez in vacanza a Fasano e Ostuni: il video

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

 
PotenzaLa curiosità
È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

 
MateraEditoria
Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

 
TarantoEditoria
Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

 
BariIl caso
Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

 
Homeeditoria
Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

 
Foggianel foggiano
I carabinieri salvato il gatto dal fuoco

I carabinieri salvano il gatto dal fuoco

 
Batcontrolli sul litorale
Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

 

i più letti

nel barese

E la piccola tasso torna in libertà nella foresta Mercadante

Gran lavoro per gli operatori del Centro di recupero fauna selvatica di Bitetto

Bari - L'ultima liberazione solo qualche giorno fa tra gli alberi della foresta Mercadante. Gufi, gheppi, civette e barbagianni. «E poi lei, una giovane femmina di tasso che è stata ricoverata da noi per sette mesi. Quando abbiamo aperto la gabbia si è allontanata veloce come un fulmine, senza neanche voltarsi indietro. È stato un momento emozionante. Lo è sempre, ma quando si possono liberare animali, che per tanto tempo sono stati con noi, c'è una felicità in più: la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro».

Antonio Camarda, direttore sanitario del Centro faunistico di Bitetto, si aggira per il Centro recupero fauna, ricoverati centinaia di animali. «Al momento ne abbiamo oltre 500. A parte i casi più gravi in genere sono animali in sofferenza per il gran caldo. Il tasso invece aveva subito un grave incidente stradale. È arrivato qui da noi a novembre, trasportato dall'area naturale di Manduria. Aveva fratture ovunque, praticamente era in coma. Presentava fratture alle vertebre, al femore, al bacino. Non speravamo di farcela, sembrava quasi morta, ma la natura stupisce sempre. Anche per questo vederla correre via è stata una gioia».

In una gabbia anche una piccola upupa. «È arrivata che aveva appena una decina di giorni. C'è una volontaria che se ne sta occupando praticamente 24 ore su 24. Ora sta iniziando a spuntarle la crestina. È la nostra prima upupa. Molto più facile avere a che fare con gazze o ghiandaie, molto collaborative quando si tratta di mangiare». Il prof. Camarda sorride, il Centro di Bitetto è un presidio importantissimo sul territorio. Chiunque trovi un animale selvatico in difficoltà può fare riferimento al Centro per trasportarlo e farlo ricoverare. Anche se in realtà l'iter sarebbe quello di allertare le guardie zoofile volontarie o la Polizia municipale, gli unici autorizzati veramente al trasporto.

«In ogni caso noi siamo qui – sottolinea Camarda -. Sette giorni su sette, aperti al pubblico dalle 8 alle 16.30. Una piccola avvertenza per chi si imbatte in un selvatico in difficoltà: non date loro da mangiare, il più delle volte si rischia di farli stare ancora più male. Eventualmente solo acqua e zucchero e sistemare l'animale in posto fresco. Poi il più velocemente possibile portatelo qui da noi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie