Venerdì 19 Agosto 2022 | 01:47

In Puglia e Basilicata

L'intervento

Recovery, Draghi presenta il Pnrr in Senato. Stefano: «Serve pensare di più al Mezzogiorno»

Il senatore Dario Stefano (Pd): «Le mie non sono rivendicazioni di campanile, ma il richiamo ad un dovere politico a cui, tutti, ci dobbiamo sentire impegnati se vogliamo davvero ricucire un Paese spaccato a metà»

28 Aprile 2021

Redazione online

«Il  Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) è un’opportunità, forse l'unica, per avviare un percorso di ripartenza che ci consenta di superare le antiche fragilità che la pandemia ha reso ancor più evidenti. E pur consapevole che sia significativo leggere nero su bianco alla pagina 11 di questo documento che “il 40% circa delle risorse territorializzabili del Piano sono destinate al Mezzogiorno” e di aver quindi scollinato la percentuale del 34%, credo ancora non basti».

Queste le parole del senatore Pd Dario Stefàno pronunciate ieri in Aula dopo che il presidente del Consiglio Mario Draghi, davanti ai senatori,  ha illustrato il Piano nazionale di ripresa e resilienza, il programma di investimenti che l'Italia deve presentare alla Commissione europea nell'ambito del Next Generation EU, lo strumento per rispondere alla crisi pandemica provocata dal Covid-19.

«Ho chiesto oggi al Presidente del Consiglio un impegno chiaro ad aprire sin da ora un set di paracaduti per il nostro Mezzogiorno. Le mie non sono rivendicazioni di campanile, ma il richiamo ad un dovere politico a cui, tutti, ci dobbiamo sentire impegnati se vogliamo davvero ricucire un Paese spaccato a metà. É un fatto di civiltà oltre che di buon senso. E non smetterò di combattere questa battaglia. Lo devo alla mia terra, lo devo ai miei figli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725