Lunedì 18 Novembre 2019 | 10:22

NEWS DALLA SEZIONE

Il commento
Paganese-Bari, altre tre punti per i biancorossi: seconda vittoria consecutiva fuori casa.

Paganese-Bari, altrI tre punti per i biancorossi: seconda vittoria consecutiva fuori casa.

 
maltempo
Forti raffiche di vento, Coldiretti Puglia: «Strage di olive nel Salento»

Raffiche di vento, allarme Coldiretti Puglia: «Strage di olive nel Salento»

 
nel Foggiano
Operazione antimafia a Vieste: rientra in Italia dalle Canarie uno degli affiliati più «attivi» del clan

Operazione antimafia a Vieste: rientra in Italia dalle Canarie uno degli affiliati più «attivi» del clan

 
l'operazione
Disposti a uccidere pur di controllare il territorio: così i cc hanno smantellato il clan di Altamura

Disposti a uccidere pur di controllare il territorio: così i cc hanno smantellato il clan di Altamura

 
La protesta dell'Adriatico
Puglia, inchiesta Tv7: i pescatori sfidano l'Ue e gettano in acqua le reti «vietate»

Puglia, inchiesta Tv7: i pescatori sfidano l'Ue e gettano in acqua le reti «vietate»

 
I danni del maltempo
Porto Cesareo, tromba d'aria cancella il porto turistico: pontile vola in mare aperto

Porto Cesareo, tromba d'aria cancella il porto turistico: pontile vola in mare aperto

 
allerta meteo
Maltempo: pioggia a cascata sulle auto nel Brindisino, a Matera acqua in case e locali

Maltempo: pioggia a cascata sulle auto nel Brindisino, a Matera acqua in case e locali

 
nel Barese
Mola di Bari, nasce ambulatorio infermieristico: struttura intitolata al dottor Pesce, «medico dei poveri»

Mola di Bari, ambulatorio infermieristico intitolato al dottor Pesce, «medico dei poveri»

 
Il commento
Bari quarta dopo derby con Bisceglie: Partita non bellissima ma vittoria meritata. Con nuovo mister 19 punti

Bari quarta dopo derby con Bisceglie: Partita non bellissima ma vittoria meritata. Con nuovo mister 19 punti

 
musica e mala
De Martino, il neomelodico che canta «la mala» sceglie il San Paolo di Bari per il nuovo video: polemiche

De Martino, il neomelodico che canta «la mala» sceglie il San Paolo di Bari per il nuovo video: polemiche

 
L'indagine
Acquaviva, ladro entra in casa e porta via a braccio tv da 50 pollici

Acquaviva, ladro entra in casa e porta via a braccio tv da 50 pollici

 

Il Biancorosso

serie c
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl caso
Brindisi, ha il reddito di cittadinanza, sorpreso mentre guida una Porsche

Brindisi, ha il reddito di cittadinanza, sorpreso mentre guida una Porsche

 
Tarantonel Tarantino
M.Franca, violenta rissa in un bar con un ferito: tre denunce

M.Franca, violenta rissa in un bar con un ferito: tre denunce

 
Leccedai carabinieri
Fiumi di droga e maltrattamenti in famiglia: 4 arresti tra Lecce e Surbo

Fiumi di droga e maltrattamenti in famiglia: 4 arresti tra Lecce e Surbo

 
Batnel Nordbarese
Andria, Dia sequestra 2 mln di euro di beni a pluripregiudicato, anche un'azienda agricola

Andria, Dia sequestra 2 mln di euro di beni a pluripregiudicato, anche un'azienda agricola

 
Barila storia
Bari, Teatro Piccinni: ecco perché non fu intitolato a Maria Teresa d'Asburgo

Bari, Teatro Piccinni: ecco perché non fu intitolato a Maria Teresa d'Asburgo

 
Materail personaggio
Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

 
Foggiadai carabinieri
Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

 
Potenzail personaggio
Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

 

i più letti

La storia

Da Castellana a Mosca per fare la pizza: «In Russia la adorano tutti»

Ecco Vincenzo Palermo, cervello e braccia in fuga dalla Puglia ora campione mondiale di pizza napoletana, lavora alla corte di Eataly in Russia

BARI - Pizza made in Puglia nel centro della gelida Mosca. La storia di Vincenzo Palermo è quella di un cervello in fuga prestato all'arte bianca, diventato campione mondiale della pizza napoletana.

Quando nacque a Castellana Grotte, 27 anni orsono, la mamma casalinga ed il papà camionista non avrebbero certo scommesso di veder volare il figliolo così in alto e così lontano dalla cittadina pugliese natale.

Ma evidentemente questo ragazzino biondo coltivava in sé la (per niente insana) passione per la magia della pasta lievitata per ore e profumata dal trionfo di pomodoro e mozzarella. Complici una nonna esperta in pizza pane e focacce, e una pizzeria di famiglia attualmente gestita da suo cugino, Vincenzo lavora nei weekend dividendosi tra diverse pizzerie. «Ho frequentato l'istituto Tecnico Commerciale del mio paese - racconta il giovane pizzaiolo - ma all’età di 14 anni avevo già cominciato a frequentare le pizzerie, dietro le quinte però». Ci scherza su, Vincenzo, ma ha ragione; guai a non seguire le proprie passioni. E così, decide di frequentare una scuola di arte bianca «per affinare la tecniche. E subito ho capito che quello sarebbe stato il mio futuro».

Nel 2014, l’incontro decisivo con Eataly, il format ideato da Oscar Farinetti: «ho lasciato tutto; università, famiglia, amici, per inseguire il mio sogno chiamato pizza. Mi sono trasferito a lavorare a Roma Ostiense». Ma è il 2015 l’anno della svolta: apre «Eataly Moscow», Vincenzo incontra Farinetti e la sua famiglia «Una persona di classe, riservato e geniale. “Allora sei tu il pizzaiolo barese, la nostra punta di diamante?” mi ha detto». Tutt’ora Vincenzo dirige la pizzeria di Eataly Mosca. Opportunità unica per un percorso di crescita professionale. «Una sfida dura. Difficile ambientarsi in Russia; un pilastro della cucina pugliese come orecchiette con le cime di rapa qui non sanno nemmeno cos’è. Non parliamo della pizza. Quella che i ristoranti propongono come tale difficilmente le assomiglia. Una delle mie ultime pizze, tra le più apprezzate, è “ricordo di Puglia”: crema di carciofi, fiordilatte, pomodori secchi, capocollo e tarallo sbriciolato».

Intanto fioccano i riconoscimenti: nel 2018 vince al campionato mondiale di pizza a Parma, per la categoria «pizza Napoletana stg». Record assoluto con il punteggio più alto mai raggiunto nella competizione dal 1992. «Storia incredibile - ricorda Vincenzo divertito - portai con me a mano, sul treno per raggiungere Parma, tutto l’impasto; farina, acqua, olio, mozzarella».

A luglio scorso, la sua pizzeria è stata selezionata fra le Top 50 Pizza Europa, classificandosi in 23ma posizione. Qualche mese
fa, il piacere di ospitare Al Bano. «Continua così - racconta - porta sempre in alto i sapori della nostra terra, sei a tutti gli effetti un ambasciatore della nostra cucina all’estero». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie