Giovedì 22 Agosto 2019 | 08:43

NEWS DALLA SEZIONE

L'operazione
Lecce, spaccio di cocaina nella "movida": 14 arresti e 4 locali a rischio chiusura

Lecce, spaccio di coca nella "movida": 14 arresti, anche ex portiere giallorosso

 
L'operazione dei cc
Altamura, muffa in fabbrica di mangimi: sequestrati 3mila quintali di granturco

Altamura, muffa in fabbrica di mangimi: sequestrati 3mila quintali di granturco

 
In Sicilia
Turista pugliese bloccato nella riserva dello Zingaro: il salvataggio è spettacolare

Turista pugliese bloccato nella riserva dello Zingaro: il salvataggio è spettacolare

 
Il ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
Verso il concertone
Notte della Taranta, manca una settimana: le prove con Enzo Avitabile

Notte della Taranta, manca una settimana: le prove con Enzo Avitabile

 
Nella serata del 16 agosto
Polignano a Mare: auto in fiamme sulla SS 16

Polignano a Mare: auto in fiamme sulla SS 16

 
Nel Brindisino
Xylella, abbattuti 27 ulivi a Francavilla Fontana per contenere la malattia

Xylella, abbattuti 27 ulivi a Francavilla Fontana per contenere la malattia

 
La curiosità
Monopoli, un «carillon vivente» in onore della Madonna della Madia

Monopoli, un «carillon vivente» in onore della Madonna della Madia

 
Rapinatori seriali
Bari, pedinavano le nonne e le rapinavano nel portone di casa: due arresti

Bari, pedinavano le nonne e le rapinavano nel portone di casa: due arresti

 
La battaglia della Gazzetta
Treni veloci al Sud, l'appello di Al Bano: «Stavolta si va da Mattarella»

Treni veloci al Sud, l'appello di Al Bano: «Stavolta si va da Mattarella»

 
Il video social
Carlo Verdone parla salentino: l'imitazione del fan è virale

Carlo Verdone parla salentino: l'imitazione del fan è virale

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, Antenucci il punto fermochi lo affiancherà domenica?

Bari, Antenucci il punto fermo, chi lo affiancherà domenica?

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaI controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
TarantoDomenico Bello
Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

 
MateraLe fiamme
Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

 
BariTrasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
LecceMusica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 
BrindisiPoi donato in beneficienza
Brindisi, pesce troppo piccolo: sequestrati 120 kg dalla Guardia Costiera

Brindisi, pesce troppo piccolo: sequestrati 120 kg dalla Guardia Costiera

 
BatL'operazione dei cc
Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

 
FoggiaL'idea di due gelatai
Zapponeta, per preparare gelati usano la bava di lumaca invece dell’acqua

Zapponeta, per preparare gelati bava di lumaca al posto dell’acqua

 

i più letti

Rapinatori seriali

Bari, pedinavano le nonne e le rapinavano nel portone di casa: due arresti

Si tratta di due pregiudicati baresi di 46 e 44 anni, che erano soliti appostarsi nei pressi di supermercati e farmacie del centro cittadino, ove sceglievano la propria vittima, la pedinavano per poi aggredirla una volta entrata nel portone di casa

BARI - Pedinavano donne anziane e le rapinavano nel portone di casa: arrestati due rapinatori seriali, le indagini sono scattate dopo le varie denunce arrivate alla polizia. 

Il modus operandi era sempre lo stesso: i due rapinatori, dopo aver raggiunto all’interno del portone di casa due donne anziane, le bloccavano alle spalle e con una mano sulla bocca delle vittime asportavano loro tutti i gioielli, strappandoli, e talvolta anche impossessandosi della borsa e del denaro ivi contenuto.

Le attività poste in essere dalla Polizia di Stato, tese alla tutela delle fasce più deboli, per prevenire e contrastare questo odioso fenomeno criminale, e le indagini degli agenti della Squadra Mobile di Bari hanno consentito di chiudere rapidamente il cerchio e quindi di bloccare i due rei.

Inoltre le immagini degli impianti di videosorveglianza orientati nei pressi dei luoghi ove sono avvenuti i fatti criminali hanno consentito, non solo di ricostruire nel dettaglio lo spregiudicato modus operandi messo in atto dai rapinatori, ma anche di risalire con certezza alla loro identità.
Si tratta di due pregiudicati baresi di 46 e 44 anni, che erano soliti appostarsi nei pressi di supermercati e farmacie del centro cittadino, ove sceglievano la propria vittima, la pedinavano per poi aggredirla una volta entrata nel portone di casa.

Dopo alcune settimane di continue ricerche, i poliziotti della Sezione Falchi della Squadra Mobile hanno rintracciato i due in pieno centro cittadino e dopo una breve fuga sono stati bloccati ed accompagnati negli uffici di Polizia; in un estremo tentativo di sottrarsi alla cattura uno di loro ha anche fornito agli agenti false generalità.
I due sono stati quindi sottoposti a fermo di Polizia e condotti presso il Carcere di Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria con le accuse di rapina pluriaggravata continuata, lesioni aggravate e falsa attestazione sulle proprie generalità.

Il fermo poi è stato convalidato nella mattinata di ieri dall’Autorità Giudiziaria e nei loro confronti è stata emessa Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie