Venerdì 24 Gennaio 2020 | 21:13

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Luca Mazzone «Niente è impossibile. Io ne sono l'esempio»

Parla il campione paralimpico Luca Mazzone: «Niente è impossibile. Io ne sono l'esempio»

 
al teatroteam
«Tradizione e Tradimento»: il concerto di Niccolò Fabi a Bari è un viaggio onirico

«Tradizione e Tradimento»: il concerto di Niccolò Fabi a Bari è un viaggio onirico

 
Due uomini
Bari, sorpresi sulla Modugno-Carbonata a scaricare rifiuti: denunciati

Bari, sorpresi sulla Modugno-Carbonara a scaricare rifiuti: denunciati

 
Sequestro e denuncia
Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

 
Lotta per la sopravvivenza
Gallipoli, polpo intrappola gabbiano: ma alla fine vince il pescatore

Gallipoli, polpo intrappola gabbiano: ma alla fine vince il pescatore

 
L'intervista
Gazzetta e Polizia stradale insieme per prevenire gli incidenti

Gazzetta e Polizia stradale insieme per prevenire gli incidenti

 
Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 
Il video
Bari, il mercato Santa Chiara visto dall'alto. Decaro: «Fine lavori entro l’estate»

Bari, il mercato Santa Chiara visto dall'alto. Decaro: «Fine lavori entro l’estate»

 
Nel foggiano
Alberona illuminata dai «Fuochi di Sant’Antonio»

Alberona illuminata dai «Fuochi di Sant’Antonio»

 
Il video
La pantera di San Severo si aggira per le campagne: il primo avvistamento

La pantera di San Severo si aggira per le campagne: il primo avvistamento

 
La trovata
Bari, pescatori ingegnosi: lavano polpi in lavatrice «artigianale» in riva al mare

Bari, pescatori ingegnosi: arricciano polpi in lavatrice «artigianale» in riva al mare

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa Terra vista dal Carnevale
Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente

Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente VD

 
LecceLa decisione
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

 
FoggiaL'incidente
Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

 
PotenzaProduzione
Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

A Conversano (Ba)

Fse, macchinette rotte in stazione, capotreno chiede l'extra per i biglietti: caos e treno bloccato

Bufera a bordo, arrivano i carabinieri e prendono le generalità dei passeggeri

Stazione di Conversano (Ba), Ferrovie del Sud Est. Un ragazzo sale sul treno Putignano - Bari senza biglietto, perché la macchinetta per farlo in stazione è rotta, intercetta il capotreno e chiede di poterlo pagare a bordo. Ma il capotreno, come da regolamento, gli chiede 5 euro, prezzo notevolmente superiore a quello che il passeggero avrebbe pagato se la macchinetta avesse regolarmente funzionato. Il ragazzo si rifiuta di pagare, così come altri passeggeri nelle stesse condizioni, scoppia la rissa, il treno si blocca ed è necessario l'intervento dei carabinieri. È quello che è successo questa mattina intorno alle 11 nella stazione di Conversano. I passeggeri si sono ribellati perché non volevano pagare 5 euro per un disservizio delle ferrovie. La situazione, tuttavia, è degenerata, tra urla, insulti all'amministrazione, «È un furto». Il treno ha riportato un ritardo di circa un'ora, ed è stato necessario chiamare i carabinieri, che hanno preso le generalità dei passeggeri senza biglietto, tra cui tanti pendolari e anziani. Per il capotreno, colto da un attacco d'ansia quando un ragazzo gli ha chiesto di fotografarlo, è dovuto intervenire anche il 118. 

Un episodio singolare, che si poteva evitare se le macchinette avessero regolarmente funzionato. Ed è strano che sia accaduto, dal momento che Ferrovie del Sud-Est ormai fa parte del gruppo FS, da sempre molto attento alla manutenzione di casse automatiche e self-ticket. Una svista, probabilmente, ma che ha causato l'ammutinamento di un treno intero con disagi su tutta la linea.

LA REPLICA - Fse ha diffuso una nota in merito all’episodio avvenuto questa mattina: «Ferrovie del Sud Est precisa che la biglietteria self service di stazione non era guasta, ma aveva esaurito i biglietti per lo straordinario numero di emissioni sin dalle prime ore del mattino. Per questo ci scusiamo per il disagio vissuto da alcuni viaggiatori. Ricordiamo che i biglietti si possono comunque acquistare nei 15 punti vendita cittadini - tabaccherie, ricevitorie e bar – sul sito internet, tramite call center e con l’APP. Esiste anche la formula degli abbonamenti mensili più conveniente rispetto ai biglietti giornalieri. Inoltre, nella stazione di Conversano sarà presto installata una seconda biglietteria self service.

Vorremmo sottolineare però che questa mattina a Conversano era in atto un’azione di antievasione. Molte persone, alla vista del personale di controlleria, hanno fatto il biglietto in stazione scaricando la macchina self service. Si tratta di un episodio emblematico rispetto al fenomeno dell’evasione che a bordo dei treni e dei bus di FSE registra numeri molto alti: in media 3 pendolari su dieci viaggiano senza biglietto con punte su alcuni treni e bus di 7 pendolari su dieci. Da qualche mese, capitreno e autisti sono spesso insultati e aggrediti da viaggiatori sprovvisti di biglietto. Per questo motivo Ferrovie del Sud Est ha avviato un programma di antievasione a terra e a bordo per combattere questa tendenza. Dal prossimo anno il personale di controlleria, in caso di necessità, sarà affiancato da vigilantes».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie