Mercoledì 22 Maggio 2019 | 15:40

NEWS DALLA SEZIONE

Il giallo
Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

 
La storia
Bari, anziano a digiuno per giorni, picchiato e isolato in casa: arrestata badante

Bari, anziano a digiuno per giorni, picchiato e isolato in casa: arrestata badante

 
La decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
Il naufragio
Norman Atlantic: gup Tribunale Bari ammette 100 nuove parti civili

Norman Atlantic: gup Tribunale Bari ammette 61 nuove parti civili

 
La sentenza
di cosola

Bari, 27 condanne clan Di Cosola: 21 anni a fratello boss

 
Sanità
Politecnico Bari, scacco matto a ictus e infarti: ecco l'app per i consulti a distanza

Policlinico Bari, scacco matto a ictus e infarti: ecco l'app per i consulti a distanza

 
L'ecomostro
Bari, sì al salvataggio Sud Fondi: «Punta Perotti verrà venduta»

Bari, sì al salvataggio Sud Fondi: «Punta Perotti verrà venduta»

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
Dopo una lite
Conversano, ha problemi economici e tenta di uccidere figlio neonato: in cella 40enne

Conversano, ha problemi economici e tenta di uccidere figlio neonato: in cella 40enne

 
Alle 10.14
Nordbarese: due scosse di terremoto, sisma avvertito anche a Bari

Terremoto in Puglia, trema la Bat. Paura e scuole chiuse FOTO
Trani, crolla timpano chiesa FOTO

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl giallo
Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
TarantoIl caso
Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mattinata, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento, sospetta agevolazione mafiosa

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
BatSanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 

i più letti

Il video

San Nicola, il saluto a Bari dall'occhio di uno dei nostri top gun

L'Aeronautica Militare ringrazia la città dopo l'air show dell'8 maggio

L’Aeronautica militare ha realizzato un video per ringraziare Bari dopo l’Air show dell’8 maggio, durante i festeggiamenti in onore di San Nicola, quando anche le Frecce tricolori hanno solcato i cieli del capoluogo pugliese mentre circa 300mila persone, assiepate sul Lungomare, le applaudivano. Il video contiene spettacolari immagini riprese dai velivoli di addestramento che hanno sorvolato la città, decollati dal 61° Stormo di Galatina (Lecce), sede della scuola internazionale di volo dell’Aeronautica militare dipendente dal Comando scuole dell’Aeronautica militare e 3/a Regione aerea di Bari. Il comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare-3/a Regione Aerea, il generale di Divisione Aerea Aurelio Colagrande, ha ringraziato le istituzioni territoriali. «Anche in questa occasione - afferma Colagrande - il solido e strettissimo legame che c'è tra l’Aeronautica militare e la Puglia, e in particolare con Bari, è stato rinnovato e rafforzato, segno tangibile che è destinato a perdurare nel tempo».
«Ci sentiamo orgogliosamente parte integrante di questo tessuto territoriale - aggiunge - e con questo nostro tributo a San Nicola, 'il Santo delle gentì, abbiamo voluto condividere con la gente la passione profusa nel nostro agire quotidiano, testimoniare la vicinanza al territorio e, più in generale, il costante impegno dedicato a servire la collettività, all’insegna di un messaggio significativo e concreto: con la gente, per la gente, proiettati al futuro, attenti al presente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400