Giovedì 06 Ottobre 2022 | 17:13

In Puglia e Basilicata

IL TRIBUTO

«Il grande volley unisce», Premio Atleta di Taranto alla Prisma Gioiella

«Il grande volley unisce», Premio Atleta di Taranto alla Prisma Gioiella

Il Premio Atleta di Taranto alla Prisma Gioiella Taranto (foto Vanni Caputo)

Il conferimento all'unica società del Meridione presente nella Superlega e al suo coach Di Pinto

24 Agosto 2022

Redazione online

«Lo sport è come l'alba ritrovata all’imbrunire, vuol dire che dobbiamo cercare di recuperare attraverso lo sport l'energia mentale, forza disponibilità e soprattutto collegamenti tra le persone. Non conta infatti solo vincere le medaglie e i premi, deve servire come superamento tra le persone e le famiglie di questo momento difficile che stiamo vivendo. Ringrazio personalmente la famiglia De Lorenzo che conosco anche per altre ragioni, che ci ha ospitato». Sono queste le parole di Tonio Bongiovanni, presidente della Gioiella Prisma Taranto, che ha ricevuto il premio «Atleta di Taranto» sia per la categoria miglior club di volley che come miglior coach attraverso Vincenzo Di Pinto. E' il risultato ottenuto dentro la cornice di Palazzo Brasini a Taranto, dove è andata in scena la premiazione dell'Atleta di Taranto promossa dall'associazione culturale Triumphalia di Taranto.

Secondo la vicepresidente dell'unica società meridionale della prossima Superlega di volley Elisabetta Zelatore «questo premio ha un grandissimo valore per noi, per tutto il team per questo bel progetto di sport e di socialità per la nostra città. Ha un valore ancora maggiore perché nella nostra storia questo è il terzo riconoscimento che prendiamo come premio Atleta di Taranto, non solo rispetto alle radici storiche di Taranto ma anche alla cultura della città e credo sia un buon viatico per fare bene anche quest'anno. Colgo l’occasione per invitare tutta la città alla prima partita di campionato al PalaMazzola contro i campioni della Lube Cucine Civitanova».

Apprezzamento per il ricevuto Premio Atleta di Taranto espresso dal tecnico rossoblù Vincenzo Di Pinto: «Sono contentissimo che come l’Happy casa Brindisi e ora anche il Lecce Calcio siamo, ognuno nel suo sport, insieme alla Gioiella Prisma, nell’élite dello sport in Puglia e rappresentiamo il massimo anche a livello nazionale. Il vero problema è che nel Meridione, come per tante altre cose è difficilissimo mantenersi a questi livelli nei massimi campionati sportivi, stiamo cercando grazie al Presidente Bongiovanni ed Elisabetta Zelatore di mantenerci costanti. Questo è il secondo anno in Superlega, ma non dimentichiamo che in passato sono stati già fatti 10 anni ad alto livello; negli ultimi anni la pallavolo sta diventando qualcosa di eccezionale a livello mondiale ed è vista da milioni di persone nel mondo. Dobbiamo assolutamente continuare a tenere alto il livello della Gioiella Prisma nel campionato migliore del mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725