Giovedì 06 Ottobre 2022 | 20:03

In Puglia e Basilicata

Ai Mondiali

Nuoto, la tarantina Pilato a 14 anni è nuovo record italiano nei 50 rana

Nuoto, la tarantina Pilato a 14 anni è nuovo record italiano nei 50 rana

Con 29"98 Benedetta, classe 2005, batte anche la primatista mondiale Lilly King nelle qualificazioni

27 Luglio 2019

Redazione online

Al tramonto però segue sempre un’alba. Quella del nuoto italiano è Benedetta Pilato, 14enne tarantina che sta portando la rana nel futuro. L’esordio dell’azzurrina è da campionessa. Corsia 4, quinta batteria di sei, record italiano in 29"98, miglior tempo di tutte (finale conquistata), avanti alla campionessa mondiale, nonché iridata e olimpica nei 100 e primatista mondiale Lilly King (30"18) e all’altra azzurra Martina Carraro, già bronzo nei 100, che nuota il primato personale in 30"38.

Gregorio Paltrinieri firma il primo tempo nelle qualificazioni dei 1500 stile libero in 1'45"80 (1'57"08 ai 200, 3'55"67 ai 400, 7'50"97 agli 800, 11'48"16 ai 1200) avanti al campione europeo e vincitore della 10 chilometri Florian Wellbrock (14'47"52) e all’ucraino vice campione del mondo e d’Europa Mykhailo Romanchuk (14'47"54), che vince la penultima batteria davanti a Domenico Acerenza, sesto in 14'52"03. Quarto tempo per il danese Alexander Norgaard (14'47"75), quinto per il norvegese Henrik Christiansen (14'50"28), argento negli 800 dietro a Paltrinieri e avanti al francese David Aubry (14'53"38). Il 24enne di Carpi - allenato al centro federale di Ostia dal tecnico Stefano Morini insieme a Gabriele Detti (bronzo uscente) e a Domenico Acerenza - mira al terzo oro consecutivo sulla distanza e a diventare il primo nuotatore italiano della storia a firmare una doppietta iridata nella stessa edizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725