Sabato 21 Settembre 2019 | 16:58

NEWS DALLA SEZIONE

Dai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
L'episodio
Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

 
L'ispezione
Taranto, polizia trova 2kg di eroina in una casa abbandonata

Taranto, polizia trova 2kg di eroina in una casa abbandonata

 
Il Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
Cosimo Stano
Manduria, pestarono a morte anziano: chiesta messa alla prova per due minori

Manduria, pestarono a morte anziano: chiesta messa alla prova per due minori

 
Taranto
Arcelor, lavoratore licenziato: sciopero nazionale Usb

Arcelor, lavoratore licenziato: sciopero nazionale Usb

 
Dalla Gdf
Taranto, vendite on line frodando il fisco: sequestrati beni per 20 milioni

Taranto, vendite on line evadendo il fisco: sequestro beni per 20 mln

 
Nel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
ambiente
Taranto, incendio in impianto autodemolizioni: colonna di fumo nero

Taranto, incendio in impianto autodemolizioni: colonna di fumo nero

 
L'episodio
Si intrufolano in sagrestia e rubano il marsupio del parroco: pizzicati 2 ladri nel Tarantino

Si intrufolano in sagrestia e rubano il marsupio del parroco: pizzicati 2 ladri nel Tarantino

 
Nel tarantino
Massafra, nigeriano si denuda in strada e sputa contro le auto di passaggio: arrestato

Massafra, nigeriano si denuda in strada e sputa contro le auto di passaggio: arrestato

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
LecceNel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
Foggiacontrolli
Fogglia, blitz dei cc al mercato di via Rosati: un ambulante multato, l'altro fugge

Fogglia, blitz dei cc al mercato di via Rosati: un ambulante multato, l'altro fugge

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

La decisione

Presunta truffa Inail Taranto, Corte dei Conti assolve indagati

Revocato il sequestro patrimoni all'ex dirigente Giuseppe Mario Cantore e ad altri 5 indagati

Presunta truffa Inail Taranto, Corte dei Conti assolve indagati

La Corte dei Conti, Sezione seconda d’Appello di Roma, ha assolto definitivamente il dottor Giuseppe Mario Cantore e altri 5 indagati, dall’imputazione di danno erariale da disservizio contestato all’epoca in cui risultavano dipendenti dell’Inail di Taranto.
Negli anni Novanta, agli imputati vennero contestati in sede penale vari reati, anche la truffa, accusati a vario titolo di aver realizzato un illecito sodalizio per lucrare sulle pratiche di infortunio trattate all’Inail.

All’epoca il dottor Cantore era primario medico legale, incaricato, assieme agli altri imputati, delle verifiche sanitarie sui lavoratori in materia infortunistica. A seguito del processo penale, definito in sede di appello con sentenza dichiarativa della prescrizione (in primo grado furono 29 le condanne), la Procura regionale della Corte dei Conti di Bari, dopo aver escluso la ricorrenza di un effettivo danno patrimoniale, aveva ritenuto sussistere un danno da disservizio, quantificato in circa 400mila euro oltre alle spese del giudizio, da addebitarsi in via solidale a carico di tutti i convenuti. All’esito dell’appello proposto dal dottor Cantore - difeso dall’avv. Pietro Quinto - e da altri imputati, la Sezione d’Appello della Corte dei Conti di Roma, li ha assolti da ogni addebito contestato, revocando il sequestro patrimoniale precedentemente disposto, e condannando la parte pubblica al pagamento delle spese processuali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie