Domenica 16 Febbraio 2020 | 23:29

NEWS DALLA SEZIONE

Incidente stradale
Taranto, moto si ribalta e schiaccia centauro: morto 60enne

Taranto, moto si ribalta e schiaccia centauro: morto 60enne

 
Il caso
Taranto, operaio dimenticato a 70 metri d'altezza: le sue urla hanno attirato i soccorsi

Taranto, operaio dimenticato a 70 metri d'altezza: le sue urla attirano i soccorsi

 
Lutto
La scomparsa di Gianni Rotondo, decano dei giornalisti pugliesi

La scomparsa di Gianni Rotondo, decano dei giornalisti ionici

 
L'iniziativa
Taranto, «bonus bebè» da 300mila euro nel bilancio di previsione

Taranto, «bonus bebè» da 300mila euro nel bilancio di previsione

 
L'anniversario
Marò Latorre-Girone: «8 anni di ingiustizie e privazioni»

Marò Latorre-Girone: «8 anni di ingiustizie e privazioni»

 
Per non dimenticare
Taranto, una fiaccolata per ricordare le vittime dell'inquinamento

Taranto, una fiaccolata per ricordare le vittime dell'inquinamento

 
Nel Tarantino
Manduria: perseguita la ex, la picchia e spara contro la sua auto: arrestato

Manduria: perseguita la ex, la picchia e spara contro la sua auto: arrestato

 
Nel Tarantino
Sava, 100kg di fuochi d'artificio illegali nel magazzino di un negozio: una denuncia

Sava, 100kg di fuochi d'artificio illegali nel magazzino di un negozio: una denuncia

 
Il siderurgico
Taranto, Arcelor Mittal sindacati denunciano: «Limitato il diritto di sciopero»

Taranto, Arcelor Mittal sindacati denunciano: «Limitato il diritto di sciopero»

 
L'evento
I sindacati di Taranto come Diodato vogliono «Fare rumore»: manifestazione il 6 marzo

I sindacati di Taranto come Diodato vogliono «fare rumore»: manifestazione il 6 marzo

 
Ambiente
Ex Ilva, pm di Milano ricorrono contro assoluzione Riva: «Si misero i soldi in tasca senza investirli»

Ex Ilva, pm di Milano ricorrono contro assoluzione Riva: «Si misero i soldi in tasca senza investirli»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio: vittoria al San Nicola contro il Picerno: 3-0

Bari calcio: vittoria al San Nicola contro il Picerno: 3-0

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiPallacanestro
Basket, la Coppa Italia è di Venezia, battuta Brindisi 73-67

Basket, la Coppa Italia è di Venezia, battuta Brindisi 73-67

 
BariL'iniziativa
A Bari si può dare l'ultimo saluto ai nostri amici a 4 zampe: le onoranze funebri «speciali»

A Bari si può dare l'ultimo saluto ai nostri amici a 4 zampe: le onoranze funebri «speciali»

 
TarantoIncidente stradale
Taranto, moto si ribalta e schiaccia centauro: morto 60enne

Taranto, moto si ribalta e schiaccia centauro: morto 60enne

 
PotenzaI vigili del fuoco
Pignola, fiamme distruggono deposito di attrezzi

Pignola, fiamme distruggono deposito di attrezzi

 
LecceNel Salento
Casarano, truffa dei radiofarmaci da 3,6mln: nessuna condanna

Casarano, truffa dei radiofarmaci da 3,6mln: nessuna condanna

 
Foggianel foggiano
Rignano Garganico, auto sindacalista Fim Cisl incendiata: secondo episodio in pochi giorni

Rignano Garganico, auto sindacalista Fim Cisl incendiata: secondo episodio in pochi giorni

 
MateraViolenza in casa
Matera, ubriaco insulta e picchia la madre per avere dei soldi: arrestato

Matera, ubriaco insulta e picchia la madre per avere dei soldi: arrestato

 

i più letti

La conferenza stampa

Unicef a Taranto, epidemiologo: «I bambini mangiano e respirano diossina»

La diossina assunta con l’alimentazione è di 2,5 volte superiore a quella inalata e i due effetti si sommano

Ilva

«A Taranto i bambini mangiano e respirano diossina: questo dato emerge da uno studio del 2014 dell’Istituto Superiore di Sanità, in cui è evidenziato come la diossina assunta con l’alimentazione è di 2,5 volte superiore a quella inalata e i due effetti peraltro si sommano». Lo ha affermato Prisco Piscitelli, Epidemiologo Isbem (l'Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo) intervenendo a Taranto alla conferenza stampa dell’Unicef in occasione della giornata conclusiva delle celebrazioni per l’anniversario della Convenzione Onu sui diritti dei minori.

«Il via libera finale del Governo sulla questione Ilva - ha puntualizzato - deve rappresentare un nuovo punto di partenza per mettere attorno a un tavolo tutti gli attori del progresso scientifico e tecnologico, perché oggi produrre acciaio in modo pulito è possibile oltre che doveroso. Arrivare a questo significa trovare il punto di equilibrio tra il diritto al lavoro e quello alla salute e all’ambiente, a tuttoggi ancora negati ai tarantini». All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, Andrea Iacomini, portavoce nazionale Unicef Italia; il governatore pugliese Michele Emiliano; Alessandro Miani, presidente Sima (Società Italiana di Medicina Ambientale); il dottor Cosimo Nume, presidente dell’Ordine dei Medici di Taranto; il dottor Gianmarco Surico, oncologo, direttore coordinamento Oncologico regionale; la dottoressa Annamaria Moschetti, pediatra, coordinatrice Commissione Ambiente dell’Ordine provinciale dei Medici; l’avvocato Marina Venezia di Cittadinanza Attiva, Tribunale dei diritti del Malato Taranto; la dottoressa Silvana Melli, portavoce dell’associazione Genitori Tarantini.

«Il caso Taranto non è chiuso». Lo ha dichiarato Andrea Iacomini, portavoce Nazionale Unicef Italia, parlando a Taranto di diritti violati in occasione della giornata conclusiva delle celebrazioni per l’anniversario della Convenzione Onu sui diritti dei minori. Nel corso di una conferenza stampa presso l’Ordine dei Medici di Taranto è stato spiegato che «lo studio nazionale Sentieri, nel periodo 1995-2018, ha evidenziato per Taranto nei confronti della regione Puglia un eccesso di circa il 30% nella mortalità per tumore del polmone in entrambi i sessi; un aumento compreso tra il 50% (uomini) e il 40% (donne) di decessi per malattie respiratorie acute e un eccesso di circa il 15% tra gli uomini e 40% nelle donne di morti per malattie dell’apparato digerente».


Inoltre, «lo studio di coorte residenziale condotto nel 2017 sulla città di Taranto ha riscontrato, per ogni aumento di 10µg/m3 del PM10 di origine industriale o di anidride solforosa (SO2), a parità di età, genere, condizione socio-economica ed occupazione, un aumento del rischio di mortalità per tutte le cause dal +4% al +9%, di mortalità per tutti i tumori (+3%/+8%), per tumore polmonare (+5%/+17%), per malattie cardiache (+5%/+11%), per eventi coronarici acuti (+10%/+29%) e per malattie renali (+13%/+16%)».


Ad ogni incremento «di 10 µg/m3 delle concentrazioni PM10 e di SO2 - ha rilevato lo studio - sono stati osservati eccessi di ricoveri ospedalieri per malattie neurologiche (+5%/+21%), cardiache (+4%/14%), infezioni respiratorie (+7%/+35%), malattie dell’apparato digerente (+4%/+8%), renali (+3%/+4%) e gravidanze con esito abortivo (2%/16%). Inoltre, tra i bambini di età compresa tra 0 e 14 anni si sono riscontrati eccessi importanti per le patologie respiratorie (dal +11% per le malattie respiratorie al +49% delle infezioni respiratorie); +24% e +26% per i quartieri Tamburi e Paolo VI»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie