Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 09:19

NEWS DALLA SEZIONE

Petrolio lucano
Viggiano, nuovo pozzo di reiniezionela Regione dice no e blocca il progetto

Viggiano, nuovo pozzo di reiniezione: la Regione blocca il progetto

 
Il dato
In Basilicata circolano i treni più vecchi d'Italia

In Basilicata circolano i treni più vecchi d'Italia

 
Nel Potentino
Picchia la moglie davanti al figlio: arrestato

Picchia la moglie davanti al figlio: arrestato

 
Il caso
Migranti, rivolta anche nel Cpr del Potentino: 2 arresti

Migranti, rivolta anche nel Cpr del Potentino: 2 arresti

 
Petrolio lucano
Basilicata, la Regione tra Eni e Total per incassare circa 60 milioni

Basilicata, la Regione tra Eni e Total per incassare circa 60 milioni

 
Il triste primato
Riciclaggio: in Basilicata crescono le operazioni sospette

Riciclaggio: in Basilicata crescono le operazioni sospette

 
Indagine Gdf
Lagonegro, imprenditore alimentare nasconde al fisco 400mila €

Lagonegro, imprenditore alimentare nasconde al fisco 400mila €

 
Petrolandia lucana
Basilicata si continua a pagare di più il carburante nonostante il petrolio

Basilicata si continua a pagare di più il carburante nonostante il petrolio

 
sanitopoli lucana
«Pittella, l’arresto un errore»: così la Cassazione boccia il Riesame

«Pittella, l’arresto un errore»: così la Cassazione boccia il Riesame

 
Consumatori di stupefacenti
Droga, segnalate 18 persone dai Carabinieri nel Potentino

Droga, segnalate 18 persone dai Carabinieri nel Potentino

 
Oggi reintegrato
Lagonegro, guidò bus di ditta concorrente, licenziato

Lagonegro, guidò bus di ditta concorrente, licenziato

 

Un giornalista

Un lucano candidato
a Premio Nobel per la Pace
Assostampa: lustro per noi

Il nome di Enzo Cursio (originario di Tramutola, lavora presso la Fao) è stato indicato dal Nobel per la pace: Mairead Maguire, da Belfast

Un lucano candidatoa Premio nobel per la Pace

di MIMMO SAMMARTINO

Il lucano Enzo Cursio è stato nominato per l’attribuzione del Premio Nobel per la pace per il 2018. A indicare il suo nome, come è prassi, è un Nobel per la pace: Mairead Maguire, da Belfast, che ricevette il prestigioso riconoscimento nel 1976. Maguire ha voluto così dare testimonianza del lavoro realizzato da Cursio per la pace e il disarmo.

Enzo Cursio, originario di Tramutola, è giornalista e attivista per i diritti umani. Attualmente lavora presso la Fao delle Nazioni Unite come coordinatore dell’Alleanza dei Premi Nobel per la pace e per la sicurezza alimentare. È stato il promotore di oltre trenta conferenze internazionali per la costruzione del dialogo tra Stati, istituzioni, società civile. Con l’incoraggiamento di Mikhail Gorbaciov ha contribuito a organizzare il World Summit of Nobel Peace Laureates, a rafforzare la cooperazione e a coinvolgere, nell’opera, i Premi Nobel per la pace insieme ad alcune tra le personalità più influenti nel mondo. Nel dicembre scorso è stato tra i principali promotori, con la Santa Sede, del Symposium sul disarmo nucleare. Iniziativa supportata da Papa Francesco, che ha coinvolto i responsabili delle Nazioni Unite, i Premi Nobel per la pace, leader religiosi ed esponenti che si battono contro la guerra, la corsa agli armamenti, il disarmo nucleare.

Cursio non ha mai interrotto i suoi rapporti con la Basilicata: è, tra l’altro, amministratore della Fondazione Città della Pace per i bambini (a Scanzano e Sant'Arcangelo) e, da oltre vent’anni, collabora con il Premio Nobel per la pace, Betty Williams, che la presiede.

«Un mondo pacifico è possibile – afferma Cursio – solo se abbiamo fede e se agiamo in modo altruistico ed instancabile per ottenere questo risultato».

---------------------------------------------------------------

ASSOSTAMPA: LUSTRO PER LA CATEGORIA - «La presentazione della candidatura di Enzo Cursio per l’attribuzione del Premio Nobel per la Pace per il 2018, oltre a far onore alla Basilicata dà lustro a tutta la categoria dei giornalisti». In una nota l’Assostampa della Basilicata ha sottolineato che «è stato riconosciuto il suo impegno quotidiano nella difesa dei diritti umani profuso sia come amministratore della Fondazione 'Città della Pace per i Bambini Basilicata e sia, presso la Fao, come coordinatore dell’Alleanza dei Premi Nobel per la Pace per la Sicurezza alimentare e la Pace».
Un impegno «sottolineato da Mairead Maguire, Premo Nobel per la Pace del 1976, che da Belfast ha lanciato la candidatura del giornalista lucano per questo prestigioso riconoscimento. Oltre ai più sinceri complimenti l’augurio, per il nostro iscritto, di proseguire nella sua importantissima opera e di entrare, per decisione della commissione eletta dal Parlamento Norvegese, nell’Albo d’oro dei campioni della Pace». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400