Martedì 18 Settembre 2018 | 17:57

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Resa dei conti nel Pd

Regione, Pittella sbarra
la strada a Lacorazza

Ufficializzata la decisione del correntone renziano di fermare la corsa al presidente del consiglio regionale

Regione, Pittella sbarrala strada a Lacorazza

antonella inciso
Una telefonata in tarda serata. Così Marcello Pittella ha comunicato ai vertici dell’area riformista la decisione del maxi correntone renziano di «sbarrare la strada» a Piero Lacorazza nella sua corsa alla presidenza del Consiglio regionale. Poche parole ma con due indicazioni precise: no a Lacorazza presidente e possibilità di allargare la maggioranza consiliare sul modello del Governo nazionale. In poche parole, avviare il percorso che porta ad una sorta di Partito della Nazione in salsa lucana.
La risposta, ovviamente, non poteva essere che una : «inaccettabile». Così ieri autorevoli esponenti di area riformista hanno ritenuto l’indicazione. Inaccettabile non rinnovare la presidenza a Lacorazza ed inaccettabile pensare che si possa allargare la maggioranza consiliare ad Area Popolare ossia a Nuovo centrodestra, Unione di Centro e Popolari per l’italia. Senza, tra l’altro, portare avanti quel rimpasto di giunta più volte annunciato - non ancora realizzato ed ora, in molte sue parti destinato ad essere rinviato, almeno nella gran parte delle sue componenti, ad ottobre, dopo il voto al referendum confermativo.
Scelte ritenute «senza logica» da area riformista che, comunque, proverà a rimettere tutto in gioco durante la riunione del gruppo dem in Consiglio fissata per la mattinata di oggi. Un appuntamento che si preannuncia ad alta tensione, considerato che la minoranza dem proverà a giocarsi il tutto per tutto. Tentando di recuperare agibilità in vista della seduta del Consiglio regionale fissata per martedì mattina e con primo punto all’ordine del giorno proprio il rinnovo dell’ufficio di presidenza.
Insomma, la minoranza dem non intende subire lo smacco senza combattere. Anche se dall’altra parte, tra i renziani le scelte alternative sono già sul piatto. Tanto da averle anche già ufficializzate alla stessa sinistra dem.
Da un lato c’è quella che sembrava un’ipotesi fattibile in un primo momnento poi crollata al minimo storico: Nicola Benedetto, capogruppo di Cd e presidente della Commissione Lucani nel mondo. Dall’altro, c’è Francesco Mollica, capogruppo dell’Unione di Centro, attuale vice- presidente del Consiglio regionale, nonché esponente di quella che sta per diventare la nuova maggioranza legata al partito della Nazione. L’alternativa più probabile a Lacorazza, dunque, dovrebbe essere lui. Un esponente del Centrosinistra del 2013 o un componente di quello che sarà il Centrosinistra 2018 o forse «la coalizione della Nazione 2018». Tutto dipenderà dalla scelta che farà la minoranza dem.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

 
Potenza, ponti non antisismici: assolti i vertici Anas

Potenza, ponti non antisismici: assolti i vertici Anas

 
Potenza, tentata concussione: medici del lavoro Asp andranno a processo

Potenza, tentata concussione: medici del lavoro Asp andranno a processo

 
Uccide moglie e si ammazza«Lei era amante della poesia»

Uccide moglie e si ammazza
«Lei era amante della poesia»

 
Tajani agli Stati Generali di FI: «Il reddito di cittadinanza? Una sciocchezza»

Tajani agli Stati Generali di FI: «Il reddito di cittadinanza? Una sciocchezza»

 
Rivello, confermati 6 anni al prete pedofilo: adescava minori on line

Rivello, confermati 6 anni al prete pedofilo: adescava minori on line

 
Guardia giurata uccide la moglie di 30 anni e poi si ammazza

Guardia giurata uccide la moglie, ferisce la suocera e si ammazza

 

GDM.TV

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 
Bari, anziano cade in un pozzoil salvataggio dei Vigili del fuoco

Bari, anziano cade in un pozzo
il salvataggio dei Vigili del fuoco Vd

 
Bari, il raduno dei bikers:moto, birra e tanta musica IL VIDEO

Bari, il raduno dei bikers: moto,
birra e tanta musica fino a sera

 
Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

 
Pace fatta tra Emiliano e Nunziante, il governatore: «Grazie Tonino»

Pace fatta tra Emiliano e Nunziante, il governatore: «Grazie Tonino» VD

 

PHOTONEWS