Giovedì 30 Giugno 2022 | 16:05

In Puglia e Basilicata

L'iniziativa

Potenza, un concorso di disegno su San Gerardo per raccontare la festa

Potenza, un disegno per la festa di San Gerardono p

L’associazione culturale «La nave del santo» oggi nel foyer del teatro Stabile

21 Maggio 2022

Massimo Brancati

POTENZA - È cominciato il conto alla rovescia per la festa di San Gerardo, il patrono di Potenza e, ovviamente, per la tradizionale Parata dei turchi. Sarà la festa della rinascita, con tanto di hashtag #sangerardo2022, dopo due anni di paralisi dovuta all’emergenza sanitaria. L'associazione culturale «La Nave del Santo», attiva dal 2015, è pronta a dare il suo contributo per rendere sempre più coinvolgente il legame tra i cittadini di Potenza ed il loro protettore. Questa è stata la molla che ha fatto scattare l'idea di una manifestazione che è al suo esordio: un concorso di arti grafiche «San Gerardo e la sua nave per un giorno». Si tratta di una «competizione» tra disegni riservata agli alunni delle quinte classi delle scuole primarie della città. Come premio c’è il diritto alla partecipazione alla sfilata di quattro bambini (2 femminucce e 2 maschietti) nei rispettivi ruoli di San Gerardo bambino, Chierichetto suonatore di campanella e di due Clarisse di San Luca che saranno a bordo della Nave del Santo.

Il secondo appuntamento dell'associazione sarà la presentazione del terzo simbolo della sfilata, la «Iaccara», realizzata in miniatura dai soci per la serie «La Sfilata dei Turchi in miniatura»: bellissimi pezzi da collezione che seguono il solco tracciato già dal Tempietto e dalla Nave, presentati lo scorso anno. Gli eventi avranno una data unica, quella di oggi a partire dalle 17.30 nel foyer del teatro Stabile del capoluogo lucano. Quanto al concorso, in particolare, gli organizzatori si dicono particolarmente soddisfatti per la massiccia partecipazione di bambini, con disegni belli, emozionanti e legati alle tradizioni della città.

L'associazione nasce grazie ad un gruppo di amici, accomunati dalla passione incondizionata per la città e quelle che sono le sue tradizioni: l’obiettivo è quello di «adottare» uno dei simboli della Sfilata, appunto la Nave del Santo Bambino, un manufatto storico realizzato nel lontano 1957 dalle maestranze del Comune (al seguito dell'indimenticabile maestro d'ascia, Tonino Larocca).

«Grazie all'amministrazione, che accolse la nostra proposta - sostengono i componenti dell’associazione - sono ormai diversi anni che ce ne prendiamo cura affinché questo storico simbolo possa solcare le strade della nostra città per altre ed altre magnifiche sfilate, magari trainata da nuove generazioni di potentini in quanto gli attuali stanno diventando anziani».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725