Mercoledì 23 Ottobre 2019 | 02:14

NEWS DALLA SEZIONE

Sicurezza in città
Potenza, 20 «occhi elettronici» per contrastare lo spaccio davanti le scuole

Potenza, 20 «occhi elettronici» per contrastare lo spaccio davanti le scuole

 
le polemiche
Potenza, parcheggi all'ospedale San Carlo: scatta un'indagine

Potenza, parcheggi all'ospedale San Carlo: scatta un'indagine

 
nel Potentino
Melfi, 7 anni in Tribunale per riscuotere la vincita alla slot: avrà 500mila euro

Melfi, 7 anni in Tribunale per riscuotere la vincita alla slot: avrà 500mila euro

 
Invasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
Dopo il blitz
Arresti a Potenza, l'inchiesta sulle mazzette si allarga a «Matera 90»

Arresti a Potenza, l'inchiesta sulle mazzette si allarga a «Matera 90»

 
L'operazione
Venosa, trovate 7 serre di marijuana: maxi sequestro da 32 mln

Venosa, trovate 7 serre di marijuana: maxi sequestro da 32 mln

 
Il caso
Truffe online ai danni di anziani ne Potentino: 3 denunce

Truffe online ai danni di anziani nel Potentino: 3 denunce

 
Auto e motori
Fca punta su Melfi per l’auto «pulita»: in arrivo Jeep Renegade ibrida

Fca punta su Melfi per l’auto «pulita»: in arrivo Jeep Renegade ibrida

 
Lotta alla droga
Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

Venosa, maxi piantagione di 11mila piante di canapa: 5 arresti. Sequestrati 118 chili di marijuana VD

 
L'incontro
Tempa Rossa, Regione Basilicata verso l'accordo con Total

Tempa Rossa, Regione Basilicata verso l'accordo con Total

 
L'inchiesta
Potenza, 3 ordinanze per dossieraggio e corruzione: in manette l'avvocato De Bonis

Potenza, corruzione e mazzette: 3 arresti, anche un noto avvocato.
«Generale voleva spiare Bardi»

 

Il Biancorosso

la partita
Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI disagi
Bari, tornelli al vecchio tribunale: code e attese, protesta avvocati

Bari, tornelli al vecchio tribunale: code e attese, protesta avvocati

 
LecceUN 22enne
Otranto, adesca minorenne sui social e la violenta: in cella

Otranto, adesca minorenne sui social e la violenta: in cella

 
TarantoA 8 giorni dal via
Taranto, il bluff facoltà di Medicina: Rettore Bari dice stop a lezioni

Taranto, il bluff facoltà di Medicina: Rettore Bari dice stop a lezioni

 
BrindisiDanni a impianto
Mesagne, nuova intimidazione a coop che gestisce terreni confiscati

Mesagne, nuova intimidazione a coop che gestisce terreni confiscati

 
BatIl caso
Trani, introduce droga e una spycam in carcere: arrestato agente penitenziario

Trani, introduce droga e una spycam in carcere: arrestato agente penitenziario

 
PotenzaSicurezza in città
Potenza, 20 «occhi elettronici» per contrastare lo spaccio davanti le scuole

Potenza, 20 «occhi elettronici» per contrastare lo spaccio davanti le scuole

 
MateraL'intervista
Matera, Mariolina Venezia svela la «sua» Imma Tataranni

Matera, Mariolina Venezia svela la «sua» Imma Tataranni

 

i più letti

A Potenza

Tajani agli Stati Generali di FI: «Il reddito di cittadinanza? Una sciocchezza»

Le parole del Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani a margine degli Stati generali dì Forza Italia in Basilicata

Tajani agli Stati Generali di FI: «Il reddito di cittadinanza? Una sciocchezza»

POTENZA - «Daremo battaglia in Parlamento e faremo in modo che anche la Lega segua le nostre posizioni impedendo ai 5 Stelle di fare sciocchezze come quella del reddito di cittadinanza». Lo ha detto il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, parlando con i giornalisti a Potenza a margine degli Stati generali dì Forza Italia in Basilicata. «Sull'economia - ha aggiunto Tajani - siamo molto preoccupati, non tanto per quello che dice Bruxelles ma per quello che diranno i mercati, e dalle conseguenze che pagheranno gli italiani per una manovra economica che non si capisce da che parte vada: è impossibile fare la flat tax, il reddito di cittadinanza e l’abolizione della legge Fornero, vuol dire che dopo due mesi non si pagano più gli stipendi ai maestri, ai bidelli, ai Carabinieri e ai poliziotti». «Bisogna invece avere una politica e una manovra economica che riduca il debito pubblico e che allo stesso tempo aiuti le piccole e medie imprese, i commercianti e gli agricoltori a creare nuovi posti di lavoro, perché - ha concluso il Presidente del Parlamento europeo - l’emergenza riguarda l'occupazione, soprattutto al Sud dove ci sono percentuali inaccettabili». 

I NOMI PER LE REGIONALI - «Per la Basilicata, Forza Italia ha più nomi da proporre, espressione della società civile e della nostra forza politica. Poi al tavolo li presenteremo, ma abbiamo già fatto dei test e ci siamo resi conto che sono nelle condizioni di poter vincere, se la coalizione sarà coesa e se saremo capaci anche di allargarla alle liste civiche». «Dobbiamo scegliere i candidati vincenti - ha proseguito Tajani, a chi gli chiedeva un commento sulle possibili scelte della Lega in Basilicata - e non penso che nessuno debba imporre niente a nessuno. Non siamo abituati ad obbedire ma a fare accordi politici. E mi auguro che dopo l’incontro tra Berlusconi e Salvini si possano accelerare i tempi della scelta».

CENTRODESTRA UNITO - «Nell’incontro tra Salvini e Berlusconi si parlerà del futuro del centrodestra: siamo convinti che in tutte le Regioni si debba andare insieme con Lega, Fratelli d’Italia e liste civiche, per dare un buon governo come accade in altre Regioni governate dal centrodestra». «Cercheremo di trovare i migliori candidati - ha proseguito - per permettere al centrodestra di vincere. Forza Italia ha dei buoni candidati da offrire alla coalizione e ai cittadini. Poi al tavolo si vedrà quali saranno i migliori, noi abbiamo i nostri campioni, poi vedremo». 

MIGRANTI - «L'Europa si è accorta troppo tardi dell’emergenza immigrazione: l’Italia, come Malta, la Spagna e la Grecia sono state lasciate da sole. Gli Stati membri dell’Unione europea non hanno agito come avrebbero dovuto. È mancata la solidarietà, e se avessero seguito il Parlamento europeo, che ha già approvato la riforma di Dublino, non ci sarebbe stato il caso Diciotti».  Secondo Tajani, «gli Stati membri hanno perso tempo, a cominciare dai Paesi dell’Est Europa, che dicono di volersi battere contro l’immigrazione ma quando si tratta di accogliere rifugiati per aiutare l’Italia a battersi e a risolvere i problemi dell’immigrazione, non sono affatto solidali. Questa è una contraddizione che va affrontata e risolta».

CONTRO MOSCOVICI - «A me non piace quello che ha detto Moscovici: quello non è un linguaggio consono a un commissario europeo, non deve aggredire o offendere un Paese membro, qui non ci sono dittatori. Il nostro è un Paese democratico». «Gli insulti - aggiunge Tajani - vanno respinti al mittente, ma non sto neanche con Di Maio, quando offende il Parlamento Ue perché ha votato contro la posizione dei 5 stelle a sostegno delle lobby di Google o Amazon, ovvero i grandi signori del web che senza regole rischiano di uccidere la nostra industria culturale». «Quindi - conclude - né l’uno né l’altro hanno ragione: dobbiamo preoccuparci dei bisogni dei cittadini affrontando la questione lavoro. Il dramma della disoccupazione è il problema dei problemi. Ancora più grave e importante della questione immigrazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie