Venerdì 26 Aprile 2019 | 00:18

NEWS DALLA SEZIONE

La situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
Il nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
Le indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
Petrolio lucano
Basilicata, Rockhopper rilancia: è scontro con Di Maio

Basilicata, Rockhopper rilancia: è scontro con Di Maio

 
Il caso
Basilicata, petrolio contaminato in Val D'Agri: un arresto

Val D'Agri, petrolio contaminato: arrestato dirigente Eni 
«Massima collaborazione»

 
La nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
Elezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
L'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto.La squadra fa ricorso ma viene respinto

 
A potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini nel giardino del palazzo Marchesale tra musica e parole

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre tra Sisto e Decaro

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Nemoli

Furto sacrilego nella chiesa, rubato l’oro della Madonna

Scomparsi fedi, collane e monili per 4 chili. Valore circa 100 mila euro

Furto sacrilego nella chiesa, rubato l’oro della Madonna

NEMOLI - Furto sacrilego a Nemoli. Rubato l’oro della Madonna delle Grazie, tradizionalmente esposto sul manto della statua durante la processione della festa patronale che si tiene ogni anno il 2 luglio.

Il «colpo» è stato messo a segno giovedì scorso, ma non è chiaro se sia avvenuto nel pomeriggio, approfittando della momentanea assenza del parroco, oppure in nottata mentre il prete stava dormendo.

Ciò che è certo invece, è che è stato scoperto nel pomeriggio di venerdì prima di celebrare la messa vespertina. L’allarme dato dal prete ha fatto scattare le indagini dei carabinieri. I ladri hanno reciso la zanzariera di una porta esterna entrando nella casa canonica, e da qui si sono poi introdotti nella sagrestia della chiesa di Santa Maria delle Grazie.

La casa canonica, infatti, si trova nella struttura della chiesa, proprio al centro del paese. I ladri hanno avuto strada facile per entrare nella sagrestia, visto che le chiavi erano state dimenticate nella serratura. Anche la cassaforte che conteneva i gioielli (donati nel tempo dai fedeli e devoti per le grazie ricevute) non è stata forzata, ma aperta con le chiavi che si trovavano custodite in un mobiletto accanto.

Questo farebbe pensare che il «colpo» è stato messo a segno da qualcuno che sapeva. Si parla di quattro chili di oro tra collane, medaglie, anelli, bracciali ed altro. Oggetti di inestimabile valore, pegno di devozione di tanti nemolesi. Secondo un calcolo approssimativo il valore sarebbe ingente, anche perché si tratta per lo più di oro antico. Il bottino potrebbe superare i 100 mila euro, ma avere un dato preciso non è possibile. Molto scossa e colpita al cuore la comunità che aveva da pochi giorni festeggiato la sua Protettrice.

Sul posto sono intervenuti il luogotenente Antonio Bellusci, comandante della stazione dei carabinieri di Rivello e il tenente Gianluca Buda della Compagnia di Lagonegro, che hanno sentito il parroco don Maurizo Giacoia, molto provato e scosso per l’accaduto. Il valore economico dei gioielli trafugati dai ladri è ingente, quanto quello culturale e devozionale in quanto il culto alla Patrona di Nemoli, la cui festa si celebra nel mese di luglio, è molto sentito nel paese e in tutto il comprensorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400