Domenica 16 Maggio 2021 | 02:13

NEWS DALLA SEZIONE

Dibattito
Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

 
Occupazione
Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

 
Covid
Basilicata, continua a calare il numero di positivi

Basilicata, continua a calare il numero di positivi - LE FOTO

 
La condanna
Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

 
La decisione
Basilicata gialla ma 4 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

Basilicata gialla ma 5 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

 
L'annuncio
Vaccini, parola di Bardi: «In Basilicata 12 mila dosi Pfizer in più»

Vaccini, parola di Bardi: «In Basilicata 12 mila dosi Pfizer in più»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

 
BariLotta al virus
È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto

È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto. Fimmg denuncia: «Fragili in attesa per disorganizzazione»

 
BatIl percorso
Domani al via la Mezza maratona di Barletta

Domani al via la Mezza maratona di Barletta

 
BrindisiL'operazione
Fasano, nell’aia nascondeva 13 chili di marijuana sottovuoto

Fasano, nell’aia nascondeva 13 chili di marijuana sottovuoto

 
MateraI dati
Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

 

i più letti

Apprensione per il futuro

Fca, entro l'11 di agosto l'ultima Fiat Punto targata Melfi

È un'ipotesi che circola fra addetti ai lavori nella piana industriale di Melfi, mentre è iniziato il conto alla rovescia per l'uscita di scena della Fiat Punto

Sabato 4 oppure sabato 11 agosto 2018: potrebbe essere una di queste, la data del giorno in cui verrà realizzato l'ultimo modello della Fiat Punto nello stabilimento Fca di Melfi

La Fiat Punto nel piazzale della Fca di San Nicola di Melfi

La Fiat Punto nel piazzale della Fca di San Nicola di Melfi

MELFI (Potenza) - Sabato 4 oppure sabato 11 agosto 2018: potrebbe essere una di queste, la data corrispondente al giorno in cui verrà realizzato l'ultimo modello della Fiat Punto nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Melfi. Si tratta di un'ipotesi, naturalmente, che comunque circola fra gli addetti ai lavori nella piana industriale di San Nicola di Melfi, mentre è iniziato il conto alla rovescia che scandisce l’uscita di scena della Punto. La storica vettura Fiat - considerata da tempo a fine ciclo - potrebbe in realtà essere messa in pensione anche prima, ma in ambito sindacale si continua a ritenere che l’azienda «potrebbe sfruttare fino all'ultimo la concessione per la produzione da parte della motorizzazione, in scadenza ad agosto».

Nessuna comunicazione relativa ad eventuali interruzioni della produzione, del resto, è arrivata in questi giorni ai lavoratori dipendenti e collegati al ciclo produttivo della Punto. Per ora, insomma, si lavora regolarmente. L’ultimo giorno utile per la realizzazione del vecchio modello - in base alle previsioni delle organizzazioni di categoria - diventa quindi sabato 11 agosto, dal momento che dal giorno successivo e fino al 2 settembre lo stabilimento lucano della Fca resterà chiuso per le ferie estive al pari delle altre fabbriche del gruppo. Ma la produzione potrebbe essere interrotta anche il sabato precedente, 4 agosto. Vedremo, quello che avverrà nelle prossime settimane, in attesa, tra l’altro, del primo giugno: giorno in cui sono in programma le dichiarazioni dell’amministratore delegato della Fca sul piano industriale del gruppo Fca per il prossimo triennio. In ballo, c’è anche e soprattutto il futuro dello stabilimento di Melfi.

Cosa faranno, dal 2 settembre in poi, i circa 900 dipendenti finora impiegati sulla linea della Punto? Cosa ne sarà dei tantissimi giovani assunti negli ultimi tre anni con i contratti a tutele crescenti? Quali saranno le reali prospettive per i numerosissimi interinali assunti soprattutto nell’indotto Fiat? Il dibattito delle prossime settimane, a livello politico e sindacale servirà a fornire alcune risposte ma soprattutto ad orientare l’azienda su possibili scelte mirate alla salvaguardia dei livelli occupazionali, che ad oggi sono sicuramente a rischio. Il terzo modello prima o poi arriverà nella fabbrica lucana. Ma ci vorrà tempo, anche per adeguare le linee produttive della Fca-Sata alla realizzazione di una eventuale nuova vettura. I sindacati, dalla prima all’ultima sigla, sono già pronti a dare battaglia per ottenere chiarezza su programmi e sicurezza occupazionale e per avere un confronto con l’azienda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie