Sabato 31 Ottobre 2020 | 15:20

NEWS DALLA SEZIONE

LA CURIOSITÀ
Calcio Bari, il portiere Gianmarco Fiory diventa re del gossip

Calcio Bari, il portiere Gianmarco Fiory diventa re del gossip

 
La storia
Foggia, da positiva al Covid si laurea con una tesi sugli effetti del virus

Foggia, da positiva al Covid si laurea con una tesi sugli effetti del virus

 
nel Barese
Putignano, cultura a domicilio: i libri arrivano col pony express

Putignano, cultura a domicilio: i libri arrivano col pony express

 
Il concorso
Foggia, un altro nome per l'aeroporto

Foggia, un altro nome per l'aeroporto

 
La testimonianza
Risuona la voce di Wojtyla per il suo «Popolo diletto»: la memoria è in un libro

Risuona la voce di Wojtyla per il suo «Popolo diletto»: la memoria è in un libro

 
L'iniziativa
Taranto, il 2 novembre musica per ricordare i defunti e un «fiore sospeso»

Taranto, il 2 novembre musica per ricordare i defunti e un «fiore sospeso»

 
Nel Potentino
Rotonda, il Comune dona kit bebè ai nuovi nati

Rotonda, il Comune dona kit bebè ai nuovi nati

 
Letteratura
Da Mussolini al virus, l'Italia che combatte nel nuovo libro di Bruno Vespa

Da Mussolini al virus, l'Italia che combatte nel nuovo libro di Bruno Vespa

 
Libri
Aradeo, ecco My Library, un sogno nato in piena pandemia

Aradeo, ecco My Library, un sogno nato in piena pandemia

 
Arte
Scusate se vi sorrido senza denti, ma è la crisi: la testimonianza di Nico Salatino

Scusate se vi sorrido senza denti, ma è la crisi: la testimonianza di Nico Salatino

 
La testimonianza
Da Taranto a Varese la storia di Vito: «Io miracolato uscito dall'inferno del Covid»

Da Taranto a Varese la storia di Vito: «Io miracolato uscito dall'inferno del Covid»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, striscione con sfottò prima della trasferta-derby contro il Foggia alla Zaccheria

Bari, striscione con sfottò prima della trasferta-derby contro il Foggia alla Zaccheria

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecceduplice omicidio
Lecce, «Uccisi con 70 coltellate?» Il killer sorpreso dalla sua stessa ferocia

Lecce, «Uccisi con 70 coltellate?» Il killer sorpreso dalla sua stessa ferocia

 
Batpericolo contagio
Barletta, positivi Covid due parroci: uno è ricoverato al Mons.Dimiccoli

Barletta, positivi Covid due parroci: uno è ricoverato al Mons.Dimiccoli

 
Tarantointervento dei CC
Taranto, lite condominiale finisce a coltellate: due denunciati

Taranto, lite condominiale finisce a coltellate: due denunciati

 
BrindisiControlli dei CC
Ceglie Messapica, ruba guanti e igienizzante nella struttura sanitaria dove lavora: nei guai un 54enne

Ceglie Messapica, ruba guanti e igienizzante nella struttura sanitaria dove lavora: nei guai un 54enne

 
BariIl processo
Popolare Bari, tentò tutela azionisti: Longo esce dall'inchiesta

Popolare Bari, tentò tutela azionisti: Longo esce dall'inchiesta

 
Potenzadati regionali
Covid, + 166 nuovi contagi da Covid (47 sono in Puglia) e 1703 tamponi: un decesso nel Materano

Covid, + 166 nuovi contagi Covid (47 sono in Puglia) e 1703 tamponi: un morto nel Materano

 
Foggiaquesta mattina
Foggia, accusa malore mentre fa visita al cimitero: muore 65enne

Foggia, accusa malore mentre fa visita al cimitero: muore 65enne

 
MateraEmergenza contagi
Matera, monaci positivi Covid: chiuso santuario di Maria Santissima di Picciano

Matera, monaci positivi Covid: chiuso santuario di Maria Santissima di Picciano

 

i più letti

a torre veneri

L'ordine al carro armato arriva con un clic: in Salento si sperimenta digitalizzazione forze armate

Al passo con l'innovazione: si sperimenta nella base militare

L'ordine al carro armato arriva con un clic: in Salento si sperimenta digitalizzazione forze armate

Ne è passato di tempo da quando, tra il XV e il XVI secolo, lungo il litorale leccese furono costruite torri costiere di avvistamento per fronteggiare le incursioni dei saraceni nel Salento. Ora in quel lembo di litorale leccese noto col nome di Torre Veneri, tra le marine di Frigole e San Cataldo, sorge una base militare, in passato oggetto di polemiche. Ed è lì, a pochi passi dalla torre costiera, che negli ultimi tempi si lavora per il futuro digitale delle forze armate. Ovvero per coniugare armi e strumenti di difesa più o meno tradizionali con le più moderne innovazioni tecnologiche.
A Torre Veneri sono state allestite delle grandi tende da campo, come se i militari fossero impegnati in una vera e propria missione. E all’interno di quelle tende gli uomini in divisa lavorano davanti a computer e schermi che mostrano la dislocazione dei colleghi e dei mezzi, soprattutto carri armati di ultima generazione, sul territorio.

Attraverso appositi e sofisticati collegamenti radio, telefonici e satellitari è possibile che chi opera su un ipotetico «campo di battaglia», grazie ai palmari, sia costantemente in contatto con chi deve decidere l’azione da compiere ed è seduto davanti ad un computer a 10mila chilometri di distanza. «Un sistema di comando e controllo - hanno spiegato ieri i militari impegnati nella sperimentazione a Torre Veneri - In questo modo si può controllare subito cosa succede sul campo, dare l’ordine che deve essere eseguito e verificare gli effetti che quell’ordine dato ha avuto sul campo».
Una sperimentazione, quella ancora in atto nella base militare salentina, che vede coinvolti rappresentanti dell’Esercito (nello specifico, della Brigata Pinerolo), della Marina e dell’Aeronautica. In una strada di collaborazione interforze sempre auspicata e forse poco percorsa in passato. Ma che d’ora in poi può garantire, sul fronte della difesa nazionale e internazionale, risultati sicuramente migliori.

«L’Esercito italiano ha avviato un profondo processo di trasformazione e ammodernamento degli equipaggiamenti, per sfruttare le potenzialità della loro messa in rete, interfacciandosi con gli alleati della Nato con cui è impegnato in importanti missioni internazionali - precisano i militari - Il fulcro della teoria “netcentrica” risiede nell’interconnessione in rete di “sensori”, cioè elementi tecnici o umani che percepiscono e rilevano attività naturali e umane, “decisori”, cioè elementi che, sulla base delle informazioni disponibili, assumono una decisione, e “attuatori”, cioè elementi che mettono in pratica la decisione. Di solito si tratta armi, ma possono anche essere soldati. Tutti gli elementi sono integrati in un’unica struttura, per sfruttare sinergicamente informazioni e capacità operative».
Ovviamente l’esercitazione nella base di Torre Veneri si sta svolgendo nel rispetto delle disposizioni anti-Covid con mascherine, igienizzanti e - dove necessario - distanziamento di sicurezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie